Pubblicato il

“Differenziata, dal 2006 ad oggi alcun risparmio per i cittadini”

TARQUINIA. Il consigliere comunale d’opposizione Cristiano Minniti replica all’assessore Celli. “Nel 2013 nessun incremento. I sacrifici della popolazione non sono ricompensati da un abbassamento della pressione fiscale”

TARQUINIA. Il consigliere comunale d’opposizione Cristiano Minniti replica all’assessore Celli. “Nel 2013 nessun incremento. I sacrifici della popolazione non sono ricompensati da un abbassamento della pressione fiscale”

TARQUINIA – Non si placa in città il dibattito  tra maggioranza ed opposizione sul tema della differenziata a Tarquinia. Dopo l’intervento dell’assessore Celli, torna a prendere la parola il consigliere comunale d’opposizione Cristiano Minniti. “Ringrazio l’assessore Celli per la dettagliata risposta – dice Minniti – pur dispiacendomi per i toni astiosi da campo da calcio di periferia. L’assessore ha riempito una pagina intera di giornale snocciolando numeri su numeri, probabilmente nell’intento di imbambolare i cittadini, ma purtroppo per lui la realtà dei fatti è ben diversa da quella prospettata, e i contribuenti la conoscono bene”. “La verità è infatti che dal 2006 ad oggi, nonostante un incremento (fra l’altro fisiologico) delle percentuali di differenziata, non c è stato nessun tipo di risparmio per i cittadini.Quindi, con i suoi innumerevoli numeri, Celli non fa altro che confermare quanto da me segnalato nell’allarme lanciato: i cittadini stanno facendo grandi sacrifici per effettuare la raccolta differenziata, ma questi sacrifici non sono ricompensati da un abbassamento della pressione fiscale. E questa negatività sta incidendo pesantemente sul trend della raccolta differenziata: nel 2013 infatti, l’incremento delle percentuali di differenziata è stato praticamente pari a zero. Ma questo dato estremamente preoccupante il nostro assessore si guarda bene dal fornirlo: chissà perché”. “Per quanto riguarda le accuse di demagogia, l’assessore sbaglia bersaglio – incalza Minniti -: in questi due anni ho mantenuto un’opposizione responsabile e sempre collaborativa, che purtroppo l’assessore vuole far passare per letargo politico. Così come vuole lanciarmi accuse di mala gestione relativamente ai miei anni da amministratore: anche qui un clamoroso buco nell’acqua, perché dagli atti da me proposti o sottoscritti non è mai  stato accertato, né ipotizzato, nessun danno a carico del Comune o di altri Enti. Anzi, molte mie iniziative sono state riconosciute come positive e mantenute in vita ancora oggi anche dall’amministrazione di cui Celli fa parte. Rivolga ad altri le sue critiche copia e incolla”. “Invito quindi l’assessore Celli ad abbandonare lo stile polemico da stadio – conclude Minniti – e a favorire la convocazione della commissione competente: in quella sede, sarò lieto di fornire tutta la mia collaborazione all’amministrazione, nella speranza di poter contribuire, come membro di minoranza, ad un miglioramento delle condizioni a carico dei cittadini, che giova sempre ricordarlo, potrà passare unicamente da una organizzazione in grado di premiare economicamente i cittadini virtuosi”. (a.r.)
 

ULTIME NEWS