Pubblicato il

‘‘L’oasi dei butteri’’: un parco a tema in località ‘‘Giovita’’

Accordo tra Comune di Allumiere e Università Agraria

Accordo tra Comune di Allumiere e Università Agraria

ALLUMIERE – Importante novità ad Allumiere grazie alla sinergia fra amministrazione comunale e Università Agraria collinare. In località ‘‘Giovita’’ nascerà infatti il parco a tema ‘‘L’Oasi dei Butteri’’ dedicato al cavallo e alla cultura buttera dell’Alto Lazio. «L’opera prevede la realizzazione di un’area dedicata alla cultura buttera maremmana – spiegano il sindaco Battilocchio, il presidente dell’Agraria Pasquini e il presidente dell’A.S.D. Open Ranch Cinzia Gobbi – passando dagli sport equestri a quelli del tempo libero». Quello del parco tematico «E’ un progetto ambizioso a cui crediamo – spiega Pasquini – daremo la concessione di un’area dove svolgiamo solo due manifestazioni all’anno poi per il resto non è utilizzato e quindi con l’istituzione di questo parco questo sito maggiormente qualificato e non abbandonato in balìa di vandali e predoni». Soddisfatto anche il primo cittadino Battilocchio: «E’ un’opportunità di sviluppo per il nostro territorio che ci permetterà di far conoscere Allumiere. In seguito ci sarà anche lo scambio culturale con altre città italiane ed europee proprio grazie alle attività che in questo parco saranno svolte». A dar vita al progetto l’associazione ‘‘Open Ranch’’ con sede ad Allumiere e questi metteranno al centro il cavallo; si terranno attività sportive, culturali, didattiche e ricreative, ma non solo. U’altra importante novità riguarda la nascita della Fattoria Didattica dove adulti e bambini potranno osservare e conoscere da vicino gli animali. «Organizzeremo attività legate al tempo libero nel rispetto dell’ambiente circostante e degli animali con percorsi in mountain bike, passeggiate a cavallo, battesimo della sella con asini e cavalli, trekking a piedi facendo conoscere luoghi d’interesse storico culturale, come la Tolfaccia o la visita alla villa romana della Fontanaccia». La Gobbi spiega anche che verrà realizzato anche un baby parco. «Ci dedicheremo ad attività di ippoterapia con professionisti del settore – spiega ancora la Gobbi – questa sarà anche sede dell’Accademia Nazionale Monte da Lavoro, con corsi della Scuola Italiana di Horseman dalla prima doma fino alle discipline sportive, da quella maremmana a quella americana (per quest’ultima disciplina) di queste siamo diventati i responsabili per la Regione Lazio nella disciplina Mountain Trail della IMTCA-Italia». Non mancheranno corsi di attacchi con carrozze. In questo sito ci sarà un punto dove ci sarà spazio per i prodotti tipici locali con degustazioni e possibilità per le aziende locali di pubblicizzare i loro prodotti. Si terranno poi corsi di formazione legati al mondo equestre e alla salvaguardia dell’ambiente e anche una scuola di equitazione. «Ringrazio – conclude la Gobbi – i consiglieri di maggioranza e minoranza  dell’Agraria per aver creduto in questo progetto,  che sarà attivo dal primo aprile al 30 ottobre di ogni anno. Avremmo bisogno di persone che credono in noi e nel progetto, punteremo sui giovani e cercheremo di creare un indotto lavorativo puntando ad avere famiglie, scolaresche di tutto il comprensorio e i turisti che sbarcano al porto di Civitavecchia». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS