Pubblicato il

Tirocinanti della giustizia: "ossigeno" fino al 31 dicembre

Condividi

di FLAVIA BAZZANO

CIVITAVECCHIA – Incontro a Palazzo del Pincio tra i tirocinanti della giustizia e il Sindaco Antonio Cozzolino. Questa mattina il Primo Cittadino dopo aver fatto le proprie scuse alla delegazione per aver saltato il precedente appuntamento, un imprevisto causato da un disguido di agenda, ha ascoltato la drammatica situazione dei lavoratori che ormai da quattro anni sono precari presso il Ministero della Giustizia.
Un primo tampone, non una soluzione definitiva, è quello prospettato dal Ministero che consentirà ai tirocinanti di riprendere fiato fino al 31 dicembre, ma allo scattare del nuovo anno, la situazione tornerà instabile. Sarà il Comune allora a intervenire per i primi mesi del 2015.
«Purtroppo è una questione nazionale – ha spiegato il Sindaco – e quindi noi come amministrazione non possiamo fare poi molto. Ho parlato con i tirocinanti ed ascoltato le loro istanze, abbiamo deciso insieme alcune possibili soluzioni tampone per i primi mesi del 2015 e ora vedremo quale di queste sarà la migliore, di concerto con i tirocinanti».
Cozzolino ha inoltre assicurato il proprio massimo impegno in prima persona per ribadire la gravità della situazione. «Come sindaco invierò anche una lettera al Ministero della Giustizia per mettere ulteriormente in risalto questa situazione: chi lavora con estrema professionalità e dedizione non può essere trattato in tal modo dalle istituzioni stesse».


Condividi

ULTIME NEWS