Pubblicato il

Area metropolitana, polemica tra M5S e Pd

CIVITAVECCHIA – All’indomani della riunione della commissione speciale sull’area metropolitana di ieri, alla quale sono stati invitati rappresentanti delle forze economiche e sociali della città e del comprensorio, è polemica tra M5S e Pd. “Erano presenti tra gli altri Cgil e Federlazio – hanno spiegato dalla maggioranza – mentre con i rappresentanti di altre forze, quali Coldiretti e Confcommercio, si è potuto instaurare un dialogo proficuo volto all’obiettivo dell’incontro, ovvero chiarire vantaggi e svantaggi di una permanenza nell’area metropolitana di Roma (permanenza che ad oggi ci viene imposta da una Legge ancora sotto verifica di costituzionalità), con gli altri rappresentanti non è stato possibile dialogare proficuamente in quanto Cgil si è espressamente dichiarata favorevole incondizionatamente alla permanenza sotto Roma capitale, anche su chiara richiesta di spiegazioni tecniche per convalidare la scelta che però sono state sapientemente evitate. Così Federlazio che in prima istanza si è dichiarata favorevole per poi affrettarsi subito dopo a precisare che l’opinione espressa era del tutto personale e non riferibile all’associazione che rappresenta”. E il M5S critica l’atteggiamento del Pd “che è stato volto per tutto il tempo – hanno aggiunto – a politicizzare un argomento che doveva essere trattato in modo asettico e tecnico, per esporre ai cittadini vantaggi e svantaggi oggettivi che ancora una volta sono stati messi da parte in favore di valutazioni funzionali solamente al punto di vista personale, che anche in questa occasione tira l’acqua al mulino degli interessi di partito sempre più lontani dagli interessi dei cittadini”.
Secca replica del consigliere di centrosinistra Rita Stella. “Ancora una volta il Movimento cinque stelle parlando degli esiti della riunione della commissione speciale sull’area metropolitana tende a distorcere la realtà dei fatti soltanto con l’obiettivo di attaccare il Pd ed i suoi rappresentanti – ha commentato – non c’è stata nessuna politicizzazione del tema ma soltanto la libera espressione della posizione del Pd sulla questione dell’area metropolitana fra l’altro condivisa da alcuni rappresentanti delle forze economiche e sociali presenti alla riunione. Ormai la prerogativa del movimento cinque stelle è quella soltanto di mostrare acredine nel linguaggio con una mirata arroganza che serve per nascondere la inconsistenza dei contenuti come sta succedendo sulla questione dell’area metropolitana”.
 

ULTIME NEWS