Pubblicato il

"De Carolis, Cozzolino mente sapendo di mentire"

CIVITAVECCHIA – “Arriveranno a Civitavecchia, non si sa quanti migranti. Ed il sindaco Cozzolino cosa dice? Che dovremo stare attenti che le commesse per la riattivazione della caserma De Carolis restino ai civitavecchiesi e che lui non può fare assolutamente nulla per evitare questa nuova servitù, che ci mancava proprio. Mente! Sapendo di mentire”. È il commento di Giancarlo Di Stefano, del comitato di residenti di via Braccianese Claudia, preoccupati per la riaprtura della De Carolis. “Lui evidentemente non sa tutto quello che hanno dovuto sopportare gli abitanti di via Braccianese Claudia – ha ricordato Di Stefano – sirene della croce rossa che andavano e venivano per le innumerevoli risse che quotidianamente avvenivano, tutte le vie circostanti presidiate da carabinieri, polizia e finanza 24 ore su 24, che avvertivano i residenti di tenere tutto chiuso per pericolo di furti e aggressioni per le continue fughe che si verificavano con conseguenti inseguimenti da parte delle forze dell’ordine, poliziotti in tenuta antisommossa pronti ad entrare in caserma per sedare le continue rivolte. Senza contare la prostituzione maschile e femminile che all’improvviso è comparsa sulla via. E lui dice non posso fare niente? Lui semplicemente può dire no! Abbiamo già dato! E può organizzare un opposizione dura, come i suoi compagni di partito fanno in tutte le sedi dal parlamento alla Tav. Le ragioni per cui si può opporre: la sicurezza pubblica – ha elencato ancora – la salute pubblica, senza contare lo spaccio di stupefacenti completamente in mano agli ex emigranti che la fanno da padroni alla rotonda del Pirgo. Si faccia un giro la sera, il signor Sindaco da quelle parti, e vedrà che a trasformare Civitavecchia in Castel Volturno ci vorrà veramente poco. Vorremo anche ricordare al Sindaco che i migranti dalla caserma De Carolis non se ne sono mai andati e può trovarli li in qualsiasi momento. E pensare che l’avevamo votato con la speranza che stesse dalla parte dei civitavecchiesi! Non ci venga a raccontare che questa volta sarà tutto diverso perché non ci crediamo”.

ULTIME NEWS