Pubblicato il

Agricoltura: scuola e Forestale insieme

Tarquinia. Avviata una collaborazione tra il CFS e l’Istituto Vincenzo Cardarelli. La dirigente Laura Piroli: «Tante iniziative per far crescere l’indirizzo di Agraria»

Tarquinia. Avviata una collaborazione tra il CFS e l’Istituto Vincenzo Cardarelli. La dirigente Laura Piroli: «Tante iniziative per far crescere l’indirizzo di Agraria»

TARQUINIA – Ha preso ufficialmente il via sabato, con l’iniziativa del Corpo Forestale dello Stato “ForestAmica”,  un’importante collaborazione tra il CFS e l’istituto “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia. Gli studenti del primo anno dell’indirizzo di “Agraria, Agroalimentare e Agrindustria”, accompagnati dalle docenti Elisabetta Rovenni, Maria Federici e Francesca Balestrieri, si sono recati presso la riserva di Tarquinia a bordo di un pullman gentilmente messo a disposizione dello stesso Corpo Forestale, per una serie di attività teoriche e pratiche volte, in particolare,  a presentare le principali attività del Corpo e le problematiche delle foreste presenti in ambiente mediterraneo. Ad accogliere i ragazzi il comandante Fabio Fiorelli, gli assistenti capo Valerio Finori e Decimo Rosi, gli assistenti Alfredo Cea e Alfredo Massi, Sergio Cecchetti e la dottoressa Vania Cima, revisore forestale dell’Ufficio per la Biodiversità di Roma, che ha tenuto una coinvolgente lezione teorica sulle caratteristiche della macchia mediterranea, alla quale sono seguite numerose attività pratiche. «La partecipazione a “Forestamica” è il primo passo di un percorso che abbiamo iniziato insieme all’istituto Cardarelli – ha sottolineato l’assistente Valerio Finori rivolgendosi a studenti e docenti – che prevede numerosi altri incontri didattici e la partecipazione al progetto nazionale “Chef della Natura”, collegato al tema dell’EXPO 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita”». «Si tratta di una collaborazione estremamente importante – dichiara il dirigente scolastico del Cardarelli Laura Piroli – che, assieme ad altre iniziative che stiamo mettendo a punto con il referente di indirizzo Odoardo Basili, arricchirà il corso di Agraria grazie ad attività di altissimo livello. Sono molto grata a tutti i rappresentanti del Corpo Forestale per il sostegno, l’entusiasmo e la professionalità dimostrate nel motivare i ragazzi e guidarli in un percorso perfettamente in linea con il loro indirizzo di studi. Tra gli altri, desidero ringraziare la dottoressa Lorenza Colletti, capo dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Roma, per la sua preziosa collaborazione». Prossimo appuntamento il 21 novembre, quando i ragazzi metteranno a dimora nel giardino della scuola le semenzali che hanno idealmente “adottato” nel corso di “Forestamica”, come sughero, carrubo, mirto, corbezzolo, alloro, e delle quali dovranno prendersi cura personalmente.

ULTIME NEWS