Pubblicato il

Arrivano i compattatori a noleggio

Arrivano i compattatori a noleggio

Quasi estinto il debito con la ditta che provvede alla raccolta della differenziata. La situazione potrebbe tornare alla normalità nell'arco di una settimana

CIVITAVECCHIA – Trentamila euro in 15 giorni per costi di manutenzione relativi a compattatori e pullman. Una cifra esagerata, che ha spinto il nuovo liquidatore di Hcs Carlo Micchi a noleggiare dei compattatori per far fronte ad un’emergenza rifiuti diventata quotidiana. I cassonetti di plastica e carta sono pieni. Quelli dell’indifferenziato vengono svuotati a rilento, causa la presenza di soli due mezzi, uno dei quali “a mezzo servizio” per problemi ai bracci. E così nei prossimi giorni saranno operativi i primi due compattatori, in attesa poi di un terzo. Nella tariffa di noleggio di 4800 euro al mese a mezzo, sono incluse anche le manutenzioni e i vari costi collaterali, come l’assicurazione Casco. Come primo passo l’affitto è per circa tre mesi con opzione sul prolungamento del contratto. Per quanto riguarda la raccolta della plastica e della carta, come anticipato nei giorni scorsi, ci sono stati problemi poichè la ditta incaricata aveva delle fatture arretrate non corrisposte e quindi aveva deciso di sospendere la raccolta. “Ad oggi il debito è stato quasi estinto – hanno confermato da Palazzo del Pincio – e quindi la ditta ha ripreso con la raccolta: la situazione dovrebbe tornare alla normalità in una settimana o poco più”. L’intenzione di Hcs, come spiegato dallo stesso Micchi, è quella di procedere a gara ad evidenza pubblica per il futuro, quando l’attuale contratto con la ditta sarà scaduto. Anche la raccolta di abiti usati, per ora prorogata per altri 6 mesi agli attuali beneficiari, sarà oggetto di gara ad evidenza pubblica.

ULTIME NEWS