Pubblicato il

Litiga con la compagna e aggredisce i poliziotti

Litiga con la compagna e aggredisce i poliziotti

Lo straniero accusato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale è stato condannato a sei mesi con la sospensione della pena 

SANTA MARINELLA – E’ stato condannato a sei mesi con la sospensione della pena e l’accusa di resistenza e lesioni a pubblco ufficiale, L.P.A. il rumeno venticinquenne che l’altra sera, dopo aver aggredito la moglie nel corso dell’ennesimo litigio avvenuto nella loro abitazione, si è scagliato contro gli agenti del Commissariato di Civitavecchia che erano immediatamente intervenuti dopo una segnalazione dei vicini di casa. L’episodio è avvenuto nel popoloso quartiere Valdambrini. Intorno alle 20 il rumeno, in balìa dei fumi dell’alcol, ha iniziato a litigare con la compagna. Durante l’accesa discussione l’uomo ha aggredito la donna che ha iniziato a gridare. La cosa non è passata inosservata ai vicini della coppia che hanno avvertito il 113. Sul posto sono giunte due pattuglie della Polizia di Stato che cerca di placare l’ira del rumeno che, sotto l’effetto dell’alcol, dapprima ha inveito contro i poliziotti, poi si è scagliato contro di loro. Non è stato facile per gli agenti intervenuti bloccare l’energumeno che si dimenava come un forsennato.  Dopo essere riusciti a mettergli le manette, l’uomo è stato condotto negli uffici del Commissariato di Civitavecchia e dopo le pratiche di rito è stato associato al carcere di Borgata Aurelia. Nel processo per direttissima che si è tenuto ieri mattina, il rumeno è stato condannato a sei mesi con la sospensione della pena. (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS