Pubblicato il

Domani in collina ''Emozioni in rosa tra Allumiere e Tolfa''

TOLFA – Saranno le donne, in particolare, le grandi protagoniste dell’imperdibile giornata di sabato 11 ottobre tra Tolfa e Allumiere. La Komen Italia in collaborazione con le amministrazioni comunali di Tolfa e Allumiere e ai due Enti Agrari daranno infatti vita, a partire dalle 9.30 alla prima edizione di “Emozioni in rosa tra Tolfa ed Allumiere”, una giornata di solidarietà sport ed arte dedicata alle ‘‘donne in rosa’’, cioè donne che si sono confrontate con la malattia del tumore del seno. La ‘‘Susan G Komen Italia’’ è un’organizzazione onlus che da più di 15 anni opera sul territorio italiano nella lotta ai tumori del seno e sono molte le donne di questo comprensorio che al senologo Franceschini, al reparto di senologia del Gemelli e alla Komen devono la vita. L’obiettivo della manifestazione è di permettere a tutti di dare un contributo simbolico affinché questa patologia, il cui nome spaventa solo a nominarlo, diventi una malattia curabile, una malattia da cui si può guarire. “E’ per questo che abbiamo deciso di intraprendere tutti insieme donne, uomini, adulti e bambini un percorso ideale verso il ‘‘traguardo della guarigione’’ – spiega il dottor Franceschini – la manifestazione inizierà con una passeggiata, una marcia intitolata ‘‘tutti insieme da Tolfa ad Allumiere sulla via della guarigione’’ a dimostrazione che da questa malattia, che ancora oggi rappresenta un problema di grande rilevanza sociale e sanitaria (oltre 47.000 nuovi/caso anno, una diagnosi ogni 15 minuti), si può sicuramente guarire. Sulla via della guarigione è necessario informarsi sui principali fattori di rischio per il tumore del seno; è necessario eseguire prevenzione primaria, adottando uno stile di vita sano (mantenersi entro il peso forma, includere l’esercizio fisico nella vita quotidiana, seguire una dieta sana ricca di frutta e verdura,limitare il consumo di alcol, limitare l’assunzione di terapia ormonale sostitutiva dopo la menopausa); è necessario eseguire gli esami di prevenzione secondaria (fare una mammografia, una ecografia mammaria ed una visita specialistica ogni anno dopo i 40 anni); la diagnosi precoce infatti aumenta in modo significativo le probabilità di guarire e resta lo strumento piu’ importante per sconfiggere i tumori del seno. Sulla via della guarigione è necessario che tutte le donne con diagnosi di tumore del seno si affidino ad un centro specializzato, alle Breast Unit, che permetto alle pazienti di avere a disposizione una equipe multidisciplinare di medici dedicati in modo da personalizzare i trattamenti in un percorso terapeutico mirato per ogni singola paziente. Sulla via della guarigione è necessario inoltre che tutte le donne riescano a vivere l’esperienza tumore al seno come uno stimolo per riappropriarsi della propria vita e rigenerarsi; ed in questa fase la creatività, l’arte in senso lato, possono sicuramente contribuire a riacquisire un pieno benessere psico-fisico, possono aiutare ad iniziare un ‘‘volo’’ ideale verso una nuova vita”. Alle 9.30 l’appuntamento è a Tolfa in piazza V.Veneto dove avverrà la presentazione della giornata dopodiché si partirà con la passeggiata fino ad Allumiere. “Sono invitati proprio tutti a partecipare: donne, uomini, bambini, giovani, gruppi, associazioni e quant’altro – spiega la responsabile dei volontari Komen di Tolfa e Allumiere, Elena Riversi – dobbiamo essere in tanti. Da 15 anni siamo il gruppo più numeroso della Race For The Cure di Roma e anche sabato dobbiamo dimostrare che il nostro comprensorio c’è”. Per enfatizzare il ruolo della creatività come strumento per riacquisire un pieno benessere psico fisico, al termine della passeggiata si terrà ad Allumiere al Palazzo Camerale il convegno dal titolo ‘‘Ri-nascere dopo un tumore del seno: la creatività come risorsa per guarire’’. Alle 11.45 si terrà la relazione della professoressa Luigina Nardone (oncologa radioterapista del Policlinico Gemelli di Roma) sul tema: ‘‘Il rapporto medico-paziente come risorsa creativa della cura’’. Alle 12 relazione sul tema: ‘‘L’arte come elaborazione del trauma’’ tenuta dalla dottoressa Cecilia Sica (Storica dell’Arte e donna in rosa); seguiranno poi le testimonianze di alcune donne rinate attraverso l’esperienza creativa e artistica. L’ultima parte del convegno riguarderà invece il tema: ‘‘Il ruolo della creatività nel processo di elaborazione della malattia’’ tenuto dalla dottoressa Marinella Linardos (psico-oncologa del Policlinico Gemelli di Roma). Nel pomeriggio si svolgerà a Tolfa al teatro Claudio lo spettacolo ‘‘Teatrando’’ nato dall’esperienza di alcune donne in rosa.Dalle 19 in poi avverrà in contemporanea l’illuminazione ‘‘in rosa’’ dei palazzi comunali di Allumiere e Tolfa. La partecipazione a questi eventi è completamente gratuita. 

ULTIME NEWS