Pubblicato il

Paliotta: "Tari, basta allarme"

lLADISPOLI – “E’ in atto da mesi una campagna tesa ad allarmare i cittadini sull’importo della Tari, la tariffa sul servizio di smaltimento dei rifiuti. La stessa cosa non accade in altri Comuni dove la tariffa è uguale o più alta e dove i cittadini hanno già da tempo pagato il 50 per cento e pagheranno tutto entro dicembre”. Alza la voce il sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta, dopo le polemiche di questi giorni.  “A Ladispoli – spiega il primo cittadino – si pagherà il 33 per cento il 15 ottobre e un altro 33 per cento a dicembre, il resto ad aprile 2015.  Siamo inoltre l’unico Comune che ha inviato insieme al bollettino una lettera per spiegare sia la gestione sia i costi del servizio.  Nel 2015 la diffusione della differenziata in tutta la città porterà sicuramente una diminuzione della tariffa sul servizio di smaltimento dei rifiuti. Chi ritiene che ci siano degli errori nella cartella può presentazione istanza di sgravio e /o rettifica del tributo comunale Tari. Per andare incontro alle esigenze dei cittadini da oggi fino a venerdì 17 ottobre è stata disposta l’apertura straordinaria pomeridiana, dalle 15,30 alle 17,30, anche il lunedì, mercoledì e venerdì dell’Ufficio Tributi. E’ possibile anche  inoltrare la domanda e la relativa modulistica debitamente compilata, anche a mezzo del servizio postale, al Ufficio Protocollo Generale del Comune –  piazza G.Falcone 1 – 00055 Ladispoli”.  

 

ULTIME NEWS