Pubblicato il

"Massima attenzione al Centro Chimico"

"Massima attenzione al Centro Chimico"

Grande partecipazione per la terza edizione della Marcia per la salute

CIVITAVECCHIA – “Massima attenzione a quello che accade al Centro Chimico”. È la richiesta delle associazioni ambientaliste e la garanzia espressa dal sindaco Antonio Cozzolino che questa mattina, nella doppia veste di uno dei primi promotori e primo cittadino, ha partecipato alla terza edizione della “Marcia della salute” che ha visto la partecipazione di centinaia di civitavecchiesi. Perché tra i tanti annosi problemi che riguardano il territorio e che sono stati ribaditi ieri, dalla presenza delle centrali ai fumi in porto e la mancata elettrificazione delle banchine, i comitati hanno posto l’accento anche sulla questione Centro Chimico, struttura sulla quale grava l’ipotesi di realizzazione di un ossidatore termico. «Abbiamo effettuato un sopralluogo al Centro – ha spiegato Cozzolino – ma non ci è stata ancora chiarita bene la vicenda. Con un gruppo di parlamentario ci relazioneremo comunque con il Ministero della Difesa: monitoriamo costantemente la questione». Si è parlato poi di differenziata, con il Comune che sta premendo affinché la Provincia stanzi altri 300 mila euro per mandare avanti il progetto di ampliamento: intanto a breve partirà la gara per la comunicazione. Enel, la centrale di Tvn, il riesame dell’Aia, i fondi che non sono stati messi in bilancio (da 19 milioni del 2012/2013) a zero, la lista di opere da far realizzare all’ente elettrico; anche in questa occasione sono stati temi trattati, con il sindaco che si è detto pronto, come amministrazione comunale, ad uscire dall’osservatorio ambientale «perché – ha aggiunto – non è pensabile che il controllore venga finanziato dal controllato». Garanzie anche per la realizzazione del dearsenificatore entro i tempi previsti, ossia entro il 31 dicembre: «Ce la stiamo mettendo tutta» hanno infatti spiegato dal Pincio. «Lavoro e sviluppo possono e devono coesistere con il rispetto dell’ambiente e della salute – ha concluso Cozzolino – nell’arco dei 5 anni di amministrazione raccoglieremo risultati concreti nella tutela della salute dei cittadini: la persona deve essere messa prima di tutto».

ULTIME NEWS