Pubblicato il

Primo Meeting della Charolaise: tanti allevatori per conoscere la razza bovina

MONTALTO. Presente anche il presidente della Provincia di Viterbo Marcello Meroi

MONTALTO. Presente anche il presidente della Provincia di Viterbo Marcello Meroi

MONTALTO – Il presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi ha preso parte stamattina al primo Meeting della Charolaise che si è svolto a Montalto di Castro. L’evento, organizzato da Anacli (l’Associazione nazionale degli allevatori delle razze bovine Charolaise e Limousine) d’intesa con l’Associazione regionale allevatori del Lazio, con la collaborazione di Coldiretti, ha visto la partecipazione di numerosi allevatori che hanno avuto, così, l’opportunità di conoscere in maniera più approfondita questa razza bovina, originaria della Francia, ma che trova proprio nel Lazio una delle sue maggiori regioni di sviluppo del nostro Paese. Nel suo intervento il presidente Meroi ha parlato del ruolo delle istituzioni al servizio delle imprese: “Le istituzioni non possono sostituirsi alle imprese – ha detto il presidente – non è nostro ruolo, in quanto non ne abbiamo prima di tutto le giuste competenze; ma abbiamo l’obbligo di realizzare le condizioni giuste per le aziende troppo spesso bersagliate, soprattutto dalla burocrazia. Occorre cambiare tutte quelle regole che impediscono alle aziende di partire alla pari, uniformando una normativa che non deve essere il tallone d’Achille degli imprenditori, bensì uno strumento per lo sviluppo”. Meroi ha sottolineato poi l’importanza della rete: “Non possiamo fornire un supporto economico – ha aggiunto – soprattutto per un ente come le Province che sta cambiando profondamente, proprio per questo credo sia fondamentale fare rete tra territorio, istituzioni e associazione di categoria che, nella nostra provincia, hanno rappresentanti validi che fanno di questo settore un autentico traino per la nostra economia. Anche perché le amministrazioni territoriali sono le uniche che possono stare vicino ai cittadini e agli imprenditori, hanno la possibilità di incontrarli, ascoltare le loro necessità e recepire i loro suggerimenti; proprio per questo credo che quello che sta facendo il Governo centrale con le istituzioni territoriali sia profondamente deleterio per i cittadini”. In chiusura i ringraziamenti: “Voglio ringraziare – ha concluso Meroi – gli organizzatori per aver dato questa splendida quanto utile occasione ai nostri allevatori; senza dimenticare la padrona di casa, signora Peruzzi dell’azienda Prato Grande per averci ospitato in questo stupendo posto”. (a.r.)
 

ULTIME NEWS