Pubblicato il

Comitati di quartiere, protocollata la proposta di Csps

di FLAVIA BAZZANO

CIVITAVECCHIA – Una vittoria per il Centro di sviluppo politico e sociale. È stato protocollato ieri il nuovo Regolamento per i Comitati di Quartiere redatto dal think tank. Il gruppo, composto interamente da giovani laureati e laureandi under 30 con preparazione giuridico, sociale e politologica, con questa proposta si pone come obiettivo il riconoscimento della capacità di intervento decisionale delle aggregazioni nel contesto cittadino. Dopo un lavoro di indagine della durata di diversi mesi, il Csps, infatti ha constatato la validità dei Comitati e la mancanza di collaborazione tra questi e l’Amministrazione.
“I Comitati di Quartiere – si legge nel position paper di Csps – negli ultimi anni si sono sentiti abbandonati dalla Pubblica Amministrazione e spesso sono entrati in forte contrasto con la stessa per diversi motivi di natura prevalentemente territoriale. Essi mettono in primo piano la difesa del territorio di appartenenza cercando di tutelarlo, ma al contempo trovano profonde difficoltà nel farlo a causa delle resistenze ovvero omissioni poste in essere dalle Amministrazioni Pubbliche”.
Il regolamento, redatto e corretto con la collaborazione degli stessi Comitati e a interviste sul territorio, si articola principalmente in due direzioni: fornire le linee guida per la formazione degli organi costitutivi e per il loro riconoscimento a livello istituzionale. “Quando si parla di democrazia e partecipazione –  spiega il Presidente Diego Bevilacqua – escludere delle realtà come quelle dei comitati di quartiere è spudorato da parte delle amministrazioni”.
Il prossimo passo per l’approvazione del documento è il voto: “Se ne riparlerà durante uno dei consigli comunali aperti di questo mese – conclude Bevilacqua – oppure a fine Novembre, inizio Dicembre”. La bozza di regolamento e la scheda tecnica di valutazione di policy sono consultabili sul sito www.cspscivitavecchia.it.

ULTIME NEWS