Pubblicato il

Mercato, approvate le planimetrie

Mercato, approvate le planimetrie

Modifiche ed integrazioni della giunta alla delibera 50 del commissario straordinario

CIVITAVECCHIA – L’amministrazione comunale ha deciso di prendere in mano la famosa delibera 50 del commissario straordinario Ferdinando Santoriello, riferita ai lavori di ristrutturazione del mercato. È infatti di giovedì scorso l’approvazione di integrazioni e modifiche alla delibera, che in realtà non affrontano però tutti gli aspetti del progetto. “La nuova amministrazione comunale – hanno tenuto a precisare nella delibera di giunta – ha deciso di trasferire il mercato in maniera definitiva, soprassedendo alla ristrutturazione di piazza Regina Margherita, al fine di concludere al più presto i lavori in corso e, conseguentemente, le operazioni di spostamento del mercato, con la sistemazione finale e definitiva dell’area mercatale”. Ribadita quindi la volontà di rimuovere la copertura perimetrale di piazza Regina Margherita e pulire la restante copertura esistente. Sono state quindi approvate, dopo il disegno sbagliato e non autorizzato di fine agosto e le polemiche delle scorse settimane, le nuove planimetrie della palmetta e dell’ortofrutta, mantenendo il più possibile le forme e le dimensioni originarie, anche se in alcuni casi si è reso necessario trovare una nuova ubicazione o una modifica. Non ci sono tempi stabiliti, ma sembra che si voglia accelerare, per il trasferimento sia dell’ortofrutta che di San Lorenzo. E gli altri? La Delibera 50 in realtà affrontava le problematiche di tutti i settori e se l’idea dell’amministrazione, più volte ribadita, è quella di “trasferire il mercato in maniera definitiva” manca ancora qualche tessera del puzzle. Innanzitutto l’ittico. L’unico riferimento nella delibera di giunta riguarda il mantenimento dei bagni provvisori a piazza XXIV Maggio, “fino alla definitiva sistemazione s spostamento del mercato ittico”. Niente altro. E non si sa ancora, in effetti, quanto tempo passerà per risolvere i problemi della struttura. E poi le superfetazioni. La delibera 50 prevedeva lo spostamento con le casette di legno proprio attorno all’ittico. Di questa ipotesi, come di altre eventuali alternative, non c’è traccia. E nonostante le insistenti richieste dei 23 operatori interessati, l’assessore ai Lavori Pubblici non li ha convocati né gli ha fornito spiegazioni su cosa l’amministrazione abbia intenzione di fare. 

ULTIME NEWS