Pubblicato il

"Occorre rispettare la parola data"

"Occorre rispettare la parola data"

MERCATO. Per l'assessore Pantanelli non potranno esserci ripensamenti dopo la riunione di ieri mattina. Una settimana per lo smontaggio del San Lorenzo provvisorio

CIVITAVECCHIA – Ci vorrà circa una settimana per lo smontaggio del box di San Lorenzo provvisorio a piazza XXIV Maggio. La ditta ieri pomeriggio, sotto la supervisione dell’ingegner Carugno e dell’assessore Pantanelli, ha iniziato a cantierare l’area, partendo dai container rimasti vuoti dando modo così agli altri operatori di procedere allo spostamento nei nuovi locali a San Lorenzo nuovo. “Grazie alla mediazione del dirigente del commissariato di Polizia Giovanni Lucchesi – ha sottolineato Pantanelli – si è deciso di cominciare le operazioni di cantiere e di dare modo nell’arco di una settimana, visti i tempi tecnici necessari, di spostarsi a tutti i mercatali. Davanti alle forze dell’ordine però si è parlato chiaro ed anche i commercianti hanno dato la loro parola che entro una settimana tutti saranno tornati ai loro stalli o ai loro box e quindi non ci potranno essere ripensamenti. In questi giorni la ditta sarà al lavoro per iniziare le prime rimozioni e predisporre le successive fasi di cantiere. A breve tutto il mercato, ad eccezione dell’ittico, sarà riunito laddove previsto”. E proprio dall’amministrazione comunale hanno tenuto a sottolineare come, nel corso della riunione di ieri mattina, “le forze di polizia hanno ritenuto opportuno ascoltare le istanze dei mercatali che chiedevano – hanno spiegato – ulteriore tempo per organizzare lo spostamento nonostante l’ampio preavviso dato dall’amministrazione, decidendo una data condivisa da tutti in modo tale da eliminare possibili attriti e motivi di disagio dal punto di vista dell’ordine pubblico”. Intanto per questo pomeriggio alle 18 è in programma una riunione con gli operatori delle superfetazioni, per tentare di trovare una soluzione “che sia condivisa – hanno concluso dal Pincio – nel rispetto delle normative vigenti”.
 

ULTIME NEWS