Pubblicato il

Pd, spaccature sempre più profonde

CIVITAVECCHIA – È la polemica l’ingrediente principale della discussione in atto sul tesseramento del Partito democratico, in vista del congresso del 20 e 21 dicembre. Dopo il botta e risposta tra Link democratico e Marietta Tidei sulla democrazia interna al partito, con tanto di inserimento di Mauro Guerrini di ritorno dalla Leopolda, questa volta è Stefano Giannini a riaccendere gli animi con un video pubblicato su facebook. Il democrat contesta il regolamento: «I nuovi tesserati possono chiedere di far parte del Pd fino al 20 novembre e una volta a settimana – spiega – i vecchi tesserati invece, molti dei quali protagonisti delle vecchie stagioni Pd, possono farlo fino al giorno del congresso». Due trattamenti diversi che, secondo Giannini, non avrebbero senso in un periodo in cui si parla di rinnovamento. «Così – spiega Giannini nel suo video – viene favorito chi ha già fatto parte di un sistema marcio e anacronistico, i cittadini sono invitati a tesserarsi per combattere tutto questo».  Sempre su facebook ha risposto Pietro Tidei: « La verità è che il fronte del porto continua ad esercitare una forte attrazione sui più deboli – afferma l’ex sindaco nel suo post – se si vuole bene al partito ci sono le sedi opportune per discutere serenamente di tutto».

ULTIME NEWS