Pubblicato il

Rottura nell'oleodotto: sversamento di kerosene in mare

Rottura nell'oleodotto: sversamento di kerosene in mare

Fiumicino. Eni: "Perdita causata da tentativo di effrazione sulla condotta Civitavecchia-Pantano. Tempestivi gli interventi"

FIUMICINO – Perdita di kerosene Jet A-1 per aviogetti dall’oleodotto Civitavecchia – Pantano, che dal porto di Civitavecchia arriva all’aeroporto di Fiumicino per il rifornimento degli aerei. La rottura ha provocato uno sversamento nel Rio Palidoro, al confine con il Comune di Ladispoli, con il conseguente afflusso in mare di materiale inquinante. La segnalazione è giunta dai Vigili del fuoco. La Capitaneria di Porto e la Polizia locale, subito intervenuti sul posto, hanno immediatamente avviato il monitoraggio dello sversamento sulla costa. Sul posto anche i Carabinieri della stazione di Passoscuro e della Compagnia di Civitavecchia. Secondo quanto appreso, si sarebbe registrata in zona anche una notevole morìa di pesci. I Vigili del fuoco e i tecnici Eni hanno attuato subito le procedure per impedire lo sversamento del kerosene in mare, mediante la chiusura dei rubinetti per evitare l’inquinamento dell’area. Secondo una prima ipotesi investigativa, la perdita sarebbe stata causata da un tentativo di furto. La condotta, nel punto in cui si è verificata la fuoriuscita di carburante, si trova a circa un metro e mezzo sotto terra. Ignoti potrebbero aver tentato di attaccarsi alla condotta per rubare carburante, causando così la rottura e il conseguente sversamento. Il kerosene si sarebbe quindi riversato nel Rio Palidoro che, ingrossato dalle piogge, ha poi trascinato il carburante fino a mare che si trova a circa due chilometri di distanza. Il fatto si è verificato stamane intorno alle 6. “La perdita – conferma una nota di Eni – è stata causata da un tentativo di effrazione per sottrarre il carburante. Sono scattate immediatamente le procedure d’emergenza per provvedere alla individuazione e riparazione del foro e per recuperare il prodotto fuoriuscito. Nonostante il notevole quantitativo d’acqua presente a causa delle forti piogge di questi giorni, al momento il flusso è stato interrotto ed è stato arginato il tratto di canale interessato dalla fuoriuscita. Attualmente stanno intervenendo sul posto ditte specializzate e la situazione viene tenuta sotto stretto monitoraggio”. (a.r.)

ULTIME NEWS