Pubblicato il

Il Castagneto, il 13 assemblea dei soci

ALLUMIERE – La cooperativa intercomunale ‘‘Il Castagneto’’, che vede uniti i castanicoltori di Allumiere e di Tolfa, si prepara per la grande assemblea dei soci che si terrà il prossimo 13 novembre a partire dalle 17.30 nella quale ci sarà la relazione sulla commercializzazione delle castagne e il pagamento del prodotto conferito. Durante l’assemblea sarà possibile prenotare la potatura dei loro castagni (l’intervento sarà a carico del socio). Per questa stagione sono state prodotte 58, 02 quintali di castagne ‘‘gentile’’ (con un guasto di 1.75 quintali) e 51.2 di ‘‘marrone’’ (con guasto di 2.54 quintali). A fronte delle 47923.70 di entrate ci sono state 43859.80 di uscite e quindi c’è stato un utile di 4063.90. “Quando ci sono molte castagne i soci hanno bisogno della Cooperativa, quando ce ne sono poche è la Cooperativa che ha bisogno dei soci – spiegano dal consiglio di amministrazione de Il Castagneto – la nostra cooperativa non ha solo finalità commerciale, ma svolge da sempre attività di sensibilizzazione sulla problematica della castanicoltura e della tutela delle risorse dell’ambiente montano. Ci rivolgiamo a tutti i castanicoltori, soci e non soci, per tenere puliti i castagneti per garantire la salute delle piante e per evitare incendi. Ci raccomandiamo di raccogliere giornalmente il frutto per evitare ulteriore deterioramento e togliere le castagne guaste dal terreno per evitare il moltiplicarsi di insetti. Invitiamo tutti i soci a non mancare all’assemblea”. Il presidente de Il Castagneto, Antonio Brutti, spiega poi che: “I raccolti sono ancora problematici a causa del cinipide, delle afflizioni fungine e dell’abbandono dei castagneti. Per quanto riguarda i lanci dell’antagonista del cinipede, ossia il Torymus, le amministrazioni comunali di Allumiere e Tolfa si sono impegnate a continuare lanci anche per i prossimi anni”. Anche quest’anno i maiali selvatici (o pseudo selvatici) che scorazzano nei castagneti hanno provocato e provocano molti danni e a tal proposito i vertici della cooperativa oltre a denunciare il problema annunciano anche: “Ci rivolgeremo alle istituzioni locali affinché vengano al più presto in nostro soccorso”. (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS