Pubblicato il

Otto pini dal valore della speranza

CIVITAVECCHIA – Un quartiere, quello di Aurelia, sul quale piovono continuamente promesse politiche, che vive da decenni nell’incertezza racchiusa tra la legittimazione pubblica e la rivendicazione privata che di fatto paralizza ogni cosa, sul quale molti mettono bocca ma dove pochi agiscono. Tra questi pochi c’è Fabrizio Giusti, un cittadino che semplicemente tiene alla sua città e al suo quartiere. Un quartiere con strade private ad uso pubblico, un tempo ‘‘città giardino’’, oggi retrovia dello sviluppo, con fognature e illuminazione che lasciano a desiderare. Giusti non si perde d’animo e nel suo piccolo contribuisce alla rinascita di Aurelia, affinché torni ad essere un polmone verde. Così, tra le strade buie di via Rossini, via Respighi e  via Somma, si avventura per cercare aree sui quali piantare degli alberi.  Già realizzati nei pressi della scuola due altalene e un campoi da golf con un impianto di irrigazione, ora sta cercando di fare di più: domani, grazie alla sinergia con l’istituto scolastico di Aurelia, Giusti pianterà otto pini, con l’appoggio della Asd pattinaggio e del suo presidente Massimo Manni. Insieme hanno già realizzato un campo sportivo nei pressi della chiesa. «Il mio vuole essere un messaggio – spiega Giusti – le cose alla fine si possono fare con tanta buona volontà. Il prossimo passo sarà l’illuminazione pubblica – aggiunge – siamo disposti a cambiare noi le lampadine, allo stato attuale quelle da comprare sono venti». 
Fondamentale si sta rivelando la collaborazione col signor Marsano, per la rinascita (seppure lenta) del quartiere.
Per la piantumazione dei pini di domani mattina nei pressi della scuola è prevista la presenza di tanti residenti della zona.

ULTIME NEWS