Pubblicato il

Un volo carico di speranza

CIVITAVECCHIA – Dimostrare che tutti possono provare emozioni, senza limiti e senza alcun ostacolo. È questo l’obiettivo del civitavecchiese Bruno Rignani che insieme al giovane torinese Matteo Roberto ha deciso di organizzare questo finesettimana una particolare e sicuramente indimenticabile esperienza per diversi ragazzi disabili della città. Una ventina quelli che, attraverso quattro associazioni locali, si sono candidati per provare l’ebbrezza di un volo in paramotore a due posti. Impropriamente si può paragonare ad un parapendio a motore. In questo caso i due hanno apportato delle modifiche per poter consentire ai diversamente abili di salire agevolmente sul mezzo e vivere un’emozione mozzafiato.
«Una sorta di passeggiata in bici per aria – hanno spiegato Rignani e Roberto – un volo panoramico, libero, con vento addosso, possibile a qualsiasi quota. Vogliamo condividere anche con questi ragazzi questa esperienza; in Italia non lo praticano molti e soprattutto in pochissimi lo rendono accessibile. Noi vogliamo esserci e rendere questi ragazzi protagonisti»: L’appuntamento per loro è all’aviosuperficie Pegaso Delta Top di Tarquinia, da dove partiranno per voli di circa 20 minuti per ognuno.
«Monteremo a bordo una telecamera  fissa – hanno aggiunto Roberto e Rignani – e poi realizzeremo un video per ogni ragazzo; sarà un bel ricordo che porteranno non solo nel cuore. Un primo passo, un’iniziativa che può strutturarsi poi nel tempo: questo il nostro auspicio».

ULTIME NEWS