Pubblicato il

La piccola Benedetta Vigilini suona l’inno d’Italia con la frutta attaccata ad un sistema di amplificazione

ALLUMIERE. Performance nella capitale davanti al Premier Renzi e 8mila persone

ALLUMIERE. Performance nella capitale davanti al Premier Renzi e 8mila persone

ALLUMIERE – Ancora una volta Allumiere al centro dell’attenzione grazie alla giovane promessa Benedetta Vigilini e al corso ‘‘Coderdojo’’ che il suo papà Marco ha portato in paese e che sta facendo crescere sotto l’aspetto tecnologico i bambini e i ragazzi collinari. Al tempio di Adriano a Roma il ministro Renzi ha presentato i primi 100 degli ottomila ‘‘Ambasciatori digitali dell’Italia’’ (uno per ogni Comune) alla presenza del Ministro Madia. «Questi ambasciatori – ha spiegato il presidente del Consiglio Renzi – saranno chiamati a parlare coi sindaci, a diffondere idee, fare progetti e proposte, insegnano e imparano da altri cittadini». Ad aprire l’evento sotto gli occhi dei media e di tutto il numeroso pubblico è stata la piccola allumierasca Benedetta Vigilini di 8 anni che ha suonato l’inno d’Italia con la frutta attaccata a un sistema di amplificazione. «Abbiamo solo da imparare dai bambini che sono creativi per definizione – spiega l’informatico Marco Vigelini che ha portato il movimento Coderdojo ad Allumiere – i bimbi quando non sanno qualcosa ci provano comunque e si buttano perchè non hanno paura di sbagliare. La nostra società ha il dovere di coltivare, mantenere e stimolare la loro creatività e non limitarsi a punire l’errore: solo da persone che sono preparate a sbagliare può uscire qualcosa di originale». Intanto Vigilini non solo sta tenendo corsi per bambini e ragazzi ma attraverso il progetto ‘‘Teacherdojo’’ sta aiutando gli insegnanti a confrontarsi con la tecnologia per utilizzarla al meglio per la didattica. (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS