Pubblicato il

Casaletto Rosso, i residenti: "Vogliamo maggiore sicurezza"

CIVITAVECCHIA – I residenti del Casaletto Rosso, come quelli di San Gordiano e Boccelle in modo particolare, si dicono stanchi e in parte giustificano la reazione esasperata dell’anziano 79enne che, l’altra notte, alla vista del ladro che stava tentando di entrare in casa ha deciso di imbracciare il fucile. Davanti all’ennesimo tentativo, il quinto in ordine di tempo, di furto nella propria abitazione, l’uomo ha deciso di reagire. «In questa zona, purtroppo, i furti sono frequenti – ha spiegato Giuseppe Tandurella, a nome anche di altri residenti – molto spesso però a questi ladri non viene fatto nulla: servirebbe invece un intervento esemplare. Le forze dell’ordine possono controllare, fare prevenzione, ma poi serve qualcosa in più». I residenti si sentono come prigionieri a casa propria e vorrebbero maggiore tranquillità e più sicurezza. Capiscono il gesto dell’anziano, che oggi si trova davanti anche una denuncia per lesioni per aver tentato di difendere la sua proprietà. «Occorre trovare una soluzione che sia seria e definitiva – hanno sottolineato i residenti della zona – non si può vivere con la paura».

ULTIME NEWS