Pubblicato il

Due strade per un'unica meta

Riapertura Aia. Marta Grande (M5S) e Marietta Tidei (Pd) hanno presentato le loro mozioni alla Camera. Attacchi politici in aula, nessuna convergenza su un tema così importante

Riapertura Aia. Marta Grande (M5S) e Marietta Tidei (Pd) hanno presentato le loro mozioni alla Camera. Attacchi politici in aula, nessuna convergenza su un tema così importante

CIVITAVECCHIA – La necessità di riapertura dell’Aia per quanto riguarda la centrale Enel di Tvn, è arrivata in Parlamento. Oggi infatti sono state discusse le mozioni che vanno in tale direzione, presentate dalla parlamentare del Movimento 5 Stelle Marta Grande e da quella del Pd Marietta Tidei. Un unico obiettivo, due strade diverse. La Grande, con la sua mozione ‘‘impegna il Governo a riesaminare l’autorizzazione integrata ambientale al fine di ripristinare i parametri di esercizio previsti dal decreto di valutazione di impatto ambientale 680/2003 salvo ulteriori riduzioni e di applicare l’utilizzo delle migliori tecniche disponibili per le emissioni di monossido di carbonio, a rendere trasparenti gli atti di discussione e permettere a organizzazioni non governative o comitati legalmente costituiti, di partecipare ai tavoli decisionali che, di fatto, hanno influenzato e influenzeranno la salute dei cittadini, i destini e lo sviluppo economico dei territori direttamente interessati’’.
L’onorevole Marta Grande in aula ha definito nefasti i risultati prodotti nel 2013 dalla giunta Tidei: «Oggi è necessario ridiscutere un accordo nato male – ha dichiarato – e ripudiato dalla stessa amministrazione comunale».
Incisiva anche Marietta Tidei, che con la sua mozione: ‘‘impegna il Governo a riesaminare l’autorizzazione integrata ambientale concessa alla centrale Torrevaldaliga Nord, al fine di adeguare le emissioni ai riferimenti suggeriti dalle nuove migliori tecniche disponibili (Bat), alla luce dei contenuti del Documento di riferimento europeo (Bref) in corso di pubblicazione da parte della Commissione europea; nelle more del riesame, a garantire la puntuale verifica del rispetto delle prescrizioni imposte dal provvedimento di autorizzazione integrata ambientale vigente, dando la più ampia pubblicità dell’esito dei controlli effettuati’’. Non sono mancate le critiche alla Camera, con l’onorevole Tidei che ha evidenziato come «solo l’aggiornamento Bat farebbe riaprire l’Aia», definendo «suicida» la mozione della Grande. «Enel a Civitavecchia ha fatto affari d’oro- ha dichiarato – e la riapertura dell’Aia avrebbe potuto richiederla anche l’attuale amministrazione comunale. Ad oggi l’Assessorato all’Ambiente ha prodotto due sole delibere – ha concluso – nessuna delle due riguarda questo tema».

ULTIME NEWS