Pubblicato il

Saline, è ancora sos erosione

Saline, è ancora sos erosione

Fare Verde lancia l’allarme. Domani intanto pulizia della spiaggia nell’ambito de ‘‘Il mare d’inverno’’

TARQUINIA – Sos erosione alle Saline di Tarquinia. L’allarme lo lanciano il presidente regionale di Fare Verde Silvano Olmi e il responsabile provinciale Roberto Tomassini che illustrano anche i due appuntamenti organizzati nell’ambito della manifestazione nazionale denominata “Il mare d’inverno”. Due giornate, quella di domani e quella del 25 gennaio che nella Tuscia sono dedicate proprio alla spiaggia e all’oasi delle Saline di Tarquinia. “Quella delle Saline di Tarquinia è un’oasi di ripopolamento animale importantissima – sottolineano Silvano Olmi e Roberto Tomassini – quest’anno compie 35 anni di vita e rischia di scomparire a causa dell’erosione marina. Per questo lanciamo un appello alle istituzioni interessate affinché intervengano al più presto”. Intanto i due ambientalisti ricordano che la partecipazione alle due mattinate di pulizia della spiaggia è invece aperta a tutti. “Con queste azioni civiche – concludono Olmi e Tomassini – ognuno può lanciare un segnale d’amore per la nostra terra.” Nelle due domeniche dedicate alla spiaggia e alla riserva naturale si comincia domani con l’appuntamento alle 10,30, a Tarquinia Lido, all’ingresso accanto alla ex-base militare. Cittadini e volontari di Fare Verde, unitamente al personale del Corpo Forestale dello Stato, puliranno il primo tratto della spiaggia antistante la riserva naturale. Domenica 25 gennaio, l’appuntamento è alle 10,30 in località San Giorgio. Qui partirà la pulizia del secondo tratto della spiaggia delle Saline, alla quale parteciperanno gli scout dell’Agesci e i volontari di Protezione civile dell’Aeopc di Tarquinia. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Provincia di Viterbo.

ULTIME NEWS