Pubblicato il

Minacce di morte e insulti all'onorevole Marietta Tidei

CIVITAVECCHIA- Insulti e la foto di una pistola, e poi minacce sui social network probabilmente legate alle polemiche di questi giorni, sulla riapertira dell’Aia. Nel mirino l’onorevole Marietta Tidei; alla deputata del Partito Democratico è arrivato subito il sostegno e la solidarietà del segretario locale Enrico Leopardo che ha sottolineato la validità della mozione presentata in Parlamento.

“La Mozione che chiede al Governo la riapertura dell’AIA presentata da 10 parlamentari PD è il riconoscimento al tributo altissimo pagato da tutti i comuni del territorio sotto “Allarme Ambiente” dal dopoguerra ad oggi (centrali a gasolio e a carbone, cementificio, centro chimico, porto). La motivazione (adeguamento alle direttive europee ed adozione delle migliori tecnologie disponibili) è la più seria tra le tante chiacchiere sentite in giro. Come segretario ringrazio in particolare l’on Marietta Tidei che ha promosso la Mozione e le esprimo – a nome di tutto il PD di Civitavecchia, speiga il segretario Enrico Leopardo – vicinanza e solidarietà per le minacce di morte ad orologeria ricevute proprio a proposito dell’AIA. Il ‘modus operandi’ rivela che si tratta evidentemente dell’opera di un folle già denunciato alle Autorità competenti. Per questo ritengo incivile ed irresponsabile il tentativo portato avanti da qualche volpone della politica di avvelenare il clima del dibattito, di strumentalizzare il tema dell’AIA senza farsi scrupolo nemmeno del dolore e della sofferenza altrui. La salvaguardia dell’ambiente è una battaglia di tutti e la salute ha bisogno di fatti, non di parole. E non mi sembra possa definirsi un caso che quando il PD dimostra di saper “fare i fatti” accadano episodi del genere”.

ULTIME NEWS