Pubblicato il

Benedetti: "Troppi cinesi in città e l'economia locale boccheggia"

Benedetti: "Troppi cinesi in città e l'economia locale boccheggia"

TARQUINIA – All’indomani del sequestro e della conseguente denuncia, da parte dei Carabinieri di Tarquinia, nei confronti di quattro cittadini cinesi che occultavano ben 200.000 euro a bordo della loro auto, interviene Enrico Benedetti, rappresentante locale dell’Ascom. “L’operazione di polizia – esordisce l’imprenditore – invero brillantissima per intuito, prontezza ed acume investigativo, oltre che, ovviamente, per gli eclatanti risultati conseguiti, non può non meritare il plauso incondizionato ed il vivo compiacimento di ogni cittadino onesto e in special modo della vessata categoria dei commercianti. E’ inoltre facile prevedere che il prosieguo delle indagini sulla provenienza di una tal somma, nonostante il silenzio tombale mantenuto dagli indagati, addurrà allo scoprimento di parecchi altarini sulle movimentazioni di denaro, ad opera della comunità cinese presente in Italia, in difformità alle norme restrittive, quasi sadiche, vigenti in tema di pagamenti”. “Chi ignora, infatti, il ridicolo limite di 1000 euro in contanti previsto per acquisti e prestazioni, e chi non sa che qualche bella mente governativa, vivaddio accantonata per tempo, avrebbe addirittura voluto ridurre il limite a 300 euro? – dice Benedetti – Ma il problema non è costituito soltanto da queste limitazioni cervellotiche e pregiudizievoli poiché, proprio a proposito di cinesi, sembra s’ignori, a tutti i livelli decisionali, l’inarrestabile proliferazione di esercizi commerciali condotti da orientali. Non è un problema di razzismo, ma quanti sanno che, localmente, mentre negozi anche storici chiudono a raffica, altri a conduzione “gialla” aprono o subentrano? L’Amministrazione comunale è al corrente che, salvo errori per difetto, sono presenti sulla piazza ormai 5 complessi di operatori cinesi, per lo più di medio grande distribuzione, e se sì come intende operare per la tutela dell’economia cittadina boccheggiante?” “Il problema – riconosce e conclude Benedetti –  richiede ben altro spazio, e perciò vi ritorneremo”. 

 

ULTIME NEWS