Pubblicato il

Scarichi abusivi: Paliotta pronto a costituirsi come parte lesa

LADISPOLI  – Sugli scarichi abusivi scoperti dalla Capitaneria di Porto prende la parola il sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta che si dice pronto a valutare l’ipotesi di costituirsi parte civile per il danno economico e d’immagine. “Attraverso le accurate verifiche della Capitaneria – dice Paliotta – le indagini della Procura hanno accertato quello che da almeno quindici anni i vari sindaci di Ladispoli hanno sempre detto: l’inquinamento del litorale tra Civitavecchia e Fiumicino dipende dalla mancata depurazione di insediamenti posti nel retroterra e da alcuni depuratori mal funzionanti.  Ladispoli ha sempre rispettato gli obblighi di legge e il nostro impianto ha sempre depurato perfettamente, come dimostrano le ventennali verifiche dell’Arpa”. “Aldilà delle responsabilità personali, – conclude Paliotta –  quello che a noi interessa ora è che ognuno faccia la propria parte e gli impianti necessari vengano realizzati al più presto.  L’economia turistica di tutto il litorale è stata danneggiata e il Comune valuterà con l’ufficio legale la possibilità di costituirsi nel procedimento come parte lesa, a nome di tutti gli operatori balneari e della comunità intera: c’è stato un danno economico e di immagine, oltre che ambientale”. 

ULTIME NEWS