Pubblicato il

La "Rete" di Flamini e Bonomo: "Si alla Federazione delle liste civiche"

CIVITAVECCHIA –  Disponibili al dibattito indipendentemete dal patrimonio culturale e politico di provenienza e favorevoli ad una Federazione delle Liste Civiche proposta da Grasso. Questa in sintesi la proposta del coordinatore dell’associazione politica “Rete” Mario Flamini e il presidente Flavio Bonomo e dopo l’elezione del segretario Enrico Leopardo, arrivano i complimenti e l’augurio di un buon lavoro.

“Conosciamo benissimo la situazione economica ed amministrativa della città- spiegano in una nota-  essendo presenti in città da diverso tempo ed avendo a disposizione un osservatorio privilegiato nella Regione Lazio attraverso l’on. Gianluca Quadrana consigliere segretario alla presidenza del consiglio regionale del Lazio. La città ha preso coscienza dell’impossibilità dei partiti, impegnati nel risolvere i propri problemi interni, ad essere punto di riferimento dei loro bisogni. Per questo c’è un nuovo fermento: nuovi soggetti culturali e politici,  sono pronti ad assicurare ai cittadini una costante presenza sul territorio e la vicinanza necessaria per risolverne i problemi “. 

“La proposta avanzata dal presidente della Svolta, Massimiliano Grasso, della federazione delle liste civiche va nella direzione da noi auspicata ma la proposta rischia di non essere praticabile per la vicinanza della stessa ad una cultura partitica. Il progetto per essere credibile deve essere aperto ad istanze che vengono sia dal centro sinistra che dal centro destra nella sola dimensione locale che, evidentemente,non può e non deve impedire la partecipazione alle diverse istanze politiche nazionali”.
Noi della rete dei cittadini siamo disponibili al confronto con tutti coloro che,indipendentemente dalla appartenenza ai partiti,che rimane, comunque, patrimonio ideale di ciascuno di noi, si riconoscono in questo progetto che mette alla base del proprio programma il solo pubblico generale interesse”.
 

ULTIME NEWS