Pubblicato il

Raccolta di firme contro l'amministrazione Pascucci

CERVETERI. Il sindaco: «Facessero proposte invece di criticare»  

CERVETERI. Il sindaco: «Facessero proposte invece di criticare»  

di DANILA TOZZI

CERVETERI – Accusato di immobilismo, di non aver fatto niente per la città, partiti politici e cittadini sono chiamati nello specifico dal Pd locale a ‘‘sottoscrivere’’ il loro malcontento nei confronti dell’amministrazione comunale di Cerveteri, guidata dal sindaco Alessio Pascucci, stamattina a Cerveteri in piazza e al bar Tirreno a Cerenova. A dare l’input, il segretario amministrativo del PD di Cerveteri, Maurizio Falconi, che ha accolto l’invito di Pio De Angelis, consigliere comunale nelle passate gestioni, ora critico verso il sindaco: «Vogliamo essere uno stimolo, un pungolo più che altro- spiega De Angelis – perchè questo governo realizzi le tante opere promesse», mentre incalzano polemiche trasversali. Nell’abbraccio contro Pascucci ci sono infatti Forza Nuova, Psi e Pd, appunto. Una sorta di originale laboratorio politico, cui guarda piuttosto perplesso il Movimento 5 Stelle che si domanda: «A chi gioverebbe una situazione di instabilità futura che metterebbe a rischio sicuramente quelle azioni necessarie per risolvere alcuni gravi problemi che stanno martoriando la nostra città, come quello dell’acqua o dei rifiuti?
Non vorremmo essere troppo sospettosi ma lasciateci il dubbio che dietro questa richiesta di dimissioni, ci siano i soliti giochi di potere, ormai consolidati in una Cerveteri che ha patito malgoverni da tempo immemorabile». Eppure questa raccolta firme è un segnale di malessere, un appello politico? Per Falconi qualcosa di più : «Nell’autonomia delle due formazioni politiche, PSI e PD, la raccolta di firme popolare sta a dimostrare al sindaco Pascucci lo scontento della popolazione tutta, vista la sua politica fallimentare nell’amministrazione di Cerveteri e per ribadire che il PD locale è all’opposizione, per quanto costruttiva essa possa essere. Si invitano i cittadini a partecipare numerosi, cogliendo così l’occasione di mostrare il loro scontento nei confronti di questa amministrazione». Non si è certo fatta attendere la replica del diretto interessato, il primo cittadino Alessio Pascucci, il quale non risparmia frecciatine velenose nei confronti dei suoi detrattori. «Se avessero veramente a cuore le sorti di questo paese probabilmente farebbero politica invece di criticare e basta. Dove sono infatti le proposte di questi partiti per rilanciare e migliorare la qualità di vita dei cittadini? Noi dovremmo raccogliere le firme per chiedere loro che facessero politica, sul serio perchè non sono in grado neppure di fare opposizione. Dov’è, dove sono? Altro che opposizione: non c’è nulla, assolutamente niente – aggiunge ironico -. In questi due anni e mezzo di governo abbiamo realizzato tantissime cose, mentre loro hanno fatto solo critiche e neppure costruttive. Non ho mai ricevuto in questi anni di governo una loro proposta, un progetto. Se non sono stati eletti un motivo ci sarà. Forza Nuova ci viene contro e poi? Anche il Pd dovrebbe preoccuparsi di più di dare risposte ai suoi elettori per il suo operato». E Pascucci aggiunge dicendo: «In genere si raccolgono le firme per iniziative che portano beneficio, che risolvono i problemi. Insomma per progetti positivi, non negativi». E citando il Sommo Poeta, Pascucci conclude: «Non ti curar di lor ma guarda e passa».

ULTIME NEWS