Pubblicato il

Ladri in via Garibaldi: esplode la rabbia dei commercianti

Ladri in via Garibaldi: esplode la rabbia dei commercianti

TARQUINIA. Furto in un bar della strada centrale. Rubato denaro per circa mille euro. Indaga la Polizia. Monta la polemica contro l’amministrazione: «L’hanno trasformata in una via abbandonata, senza luce né vigilanza. La gente non ci passa più»

TARQUIINIA – Ladri in azione a Tarquinia. Preso di mira il bar della centralissima via Garibaldi. Triste scenario per il titolare dell’esercizio commerciale che stamattina, al momento dell’apertura del negozio, ha trovato la vetrina del punto vendita in mille pezzi. Subito sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia del Commissariato di Tarquinia che indagano sul caso. I ladri potrebbero aver agito in un arco di tempo che va da giovedì pomeriggio, quando il negozio è rimasto chiuso, a questa notte. Secondo quanto appreso, i malviventi hanno prima tentato introdursi all’interno dell’esercizio commerciale tentando di forzare il portone dell’adiacente Università Agraria, poi, non riuscendo nell’intento, hanno sfondato la vetrina del negozio, un bar-elettrodomestici, rubando denaro per circa un migliaio di euro. Un evento che manda su tutte le furie i commercianti che lamentano da tempo che la via è “abbandonata, ormai divenuta facile meta per ladri e prostitute”. La rabbia esplode: “Orami ci troviamo in una via abbandonata: senza luce, chiusa al traffico e per giunta senza vigilanza. Qui ormai non ci passa più nessuno, la gente non ci abita più, alcuni negozi hanno chiuso. Di tutto questo dobbiamo ringraziare l’amministrazione comunale che ha chiuso al traffico la via, h24, non si sa perché. Da via centrale animata, con la trasformazione ad isola pedonale, è ormai diventata una zona isolata e buia, una via non più vissuta dalla gente come una volta”. “La stessa polizia – riferisce il titolare – ha avuto difficoltà ad intervenire sul posto, dovendo levare cartelli e vasi”. In effetti, in altre zone della città, pure trasformate in isole pedonali, un minimo di passaggio alle auto viene garantito. “Ma non in via Garibaldi – rimarcano alcuni cittadini – una strada destinata così a morire”. In effetti, ad onore del vero, è plausibile pensare che proprio grazie al divieto assoluto di transito sulla via, i ladri, lontani dagli occhi indiscreti di eventuali passanti, possano aver agito indisturbati. E mentre la polemica impazza, gli agenti della Polizia del Commissariato di Tarquinia, diretto dal vice questore aggiunto, Gina Cordella, lavorano per verificare eventuali segnali lasciati dai malviventi, nell’intento di poter dare loro un nome ed un volto. (Ale.Ro.) 

ULTIME NEWS