Pubblicato il

Al Marconi corsi di lingua cinese e giapponese

CIVITAVECCHIA – Sono già stati sperimentati in questi anni ed hanno funzionato, ma dal prossimo anno scolastico  i corsi di lingua e cultura cinese e giapponese  al Marconi si svolgeranno anche in orario curriculare oltre che pomeridiano.“Passaggio ad Oriente. Un passaporto per il tuo futuro” – questo è il nome del nuovo progetto triennale di ampliamento dell’offerta formativa confezionato dai docenti dell’ istituto diretto dal prof. Guzzone, L’iniziativa, che rappresenta una novità didattica di rilievo ed un significativo passo avanti verso una moderna internazionalizzazione per Civitavecchia e per la provincia di Roma, va ad arricchire ulteriormente l’offerta formativa del Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate che in ambito linguistico presenta già  progetti di bilinguismo con spagnolo, francese e tedesco e potenziamento della lingua inglese.
I ragazzi amano, ed è giusto assecondarli, spaziare con la conoscenza ed entrare in universi poco conosciuti o apparentemente a loro lontani. Apparentemente,  perché al contrario la Cina e il Giappone sono a noi molto vicini. Di Cina se ne parla spessissimo, nel bene e nel male,  per i suoi prodotti,  i negozi in città, per il grande boom economico del colosso asiatico; tuttavia la Cina ed i cinesi rimangono per molti  un mondo lontano ed enigmatico.
Lo stesso si può dire del Giappone. In particolare la nostra città è legata a questo paese da molto tempo:  la Chiesa dei SS. Martiri Giapponesi, il gemellaggio con Ishinomaki, la visita di Hasekura Tsunenaga di cui quest’anno ricorre il 400° anniversario. In passato alunni delle nostre scuole sono stati accolti da famiglie giapponesi, e  nel prossimo mese di marzo  alunni del liceo Hiragishi di Sapporo incontreranno proprio gli studenti del Marconi.
E poi il mondo dei manga, delle arti marziali, delle più moderne tecnologie rendono i due Paesi incredibilmente vicini ai nostri ragazzi.    L’idea di istituire dei corsi di lingua e cultura cinese e giapponese nasce dunque anche  dall’interesse che entrambe le culture riscuotono nei  nostri giovani, dove  la lingua diviene un’occasione per conoscere, ma anche un mezzo per farsi conoscere e,  perché no, in un futuro di sempre maggiore globalizzazione, mettere a frutto in più ampi settori lavorativi le conoscenze acquisite nei diversi percorsi formativi, sia liceali che tecnici, offerti       dalla scuola.
Da qui l’apertura alle lingue orientali dunque, così diverse dalle lingue europee, con gli ideogrammi ed i toni, ma per questo così affascinanti, e che,  certamente percepite come  un ostacolo da superare, rappresentano  nello stesso tempo l’unico veicolo per avvicinarsi veramente a queste diverse culture.
Questa chiave di comprensione viene dunque offerta ai giovani di Civitavecchia dall’ Istituto Marconi che ha colto l’importanza dell’apprendimento delle lingue orientali fin da ragazzi e, con l’approccio pionieristico che da sempre lo contraddistingue, ha deciso di inserire lo studio del cinese e del giapponese a partire dal primo anno del Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate, aggiungendo  3 ore settimanali al percorso di base ministeriale.

ULTIME NEWS