Pubblicato il

Comunali, Amministrazione all'attacco dei sindacati

CIVITAVECCHIA – L’Amministrazione replica all’indomani dell’assemblea dei comunali e va all’attacco dei sindacati. “Non corrisponde a verità, anzi, è una assoluta menzogna – hanno spiegato – dichiarare che questa amministrazione abbia in qualche modo aumentato il fondo per la retribuzione di posizione dei dirigenti. Basti controllare le delibere di Giunta comunale numero 149 del 17 giugno 2010, 93 del 9 maggio 2011, 221 del 27 maggio 2012, 358 del 11 ottobre 2013, 99 del 10 dicembre 2014 per verificare come la cifra destinata ai dirigenti nella delibera del 2014 sia stata ridotta di 40mila euro al titolo “incentivo ex art. 92 del d. lgs. 163/06” passato da 50 mila a 10mila. Per l’esattezza il fondo dei dirigenti 2011 era di 377.896,07 euro, nel 2012 345.705,73 euro, nel 2013 295.186,25 euro ed infine sotto l’amministrazione Cozzolino 294.560,44 euro. La mancata retribuzione delle indennità relative “ai matrimoni” essendo comprese nel fondo per la retribuzione del salario accessorio delle competenze dei dipendenti non possono essere erogate – hanno aggiunto – stante la volontà sindacale di non procedere alla firma del relativo accordo di pagamento che consentirebbe di sbloccare gli importi relativi agli anni 2013 e 2014 per complessivi circa 270mila euro a favore dei dipendenti. Non risponde a verità l’affermazione che è intenzione di questa amministrazione procedere ad ulteriori tagli dello stesso fondo del salario accessorio dei dipendenti nell’anno 2015. Precisiamo altresì che il perdurare dell’atteggiamento sindacale di completa chiusura alla sottoscrizione dell’accordo relativo ai fondi 2013 e 2014 impedisce di fatto a partire da gennaio 2015 la possibilità di erogare al personale dipendente alcune indennità come ad esempio quelle di disagio ed altre. Inoltre prima di dichiarare che questa amministrazione ruba soldi ai dipendenti e truffa i cittadini, riteniamo non sia questa cosa degna neanche del peggior sindacato. La pressione fiscale sulla cittadinanza – hanno spiegato dall’Amministrazione – non è direttamente proporzionale al numero di dipendenti situati all’ufficio tributi anzi, con una efficientazione del servizio si potrà provvedere all’aggiornamento degli archivi lasciati in completo abbandono dalle precedenti amministrazioni (attualmente ci sono circa 40mila variazioni di domicilio, attività ed altro non registrate).  Infine prendiamo atto che da 7 mesi a questa parte improvvisamente tutte le strutture comunali non sono più salubri per lo svolgimento di una corretta attività lavorativa. Stiamo provvedendo all’adeguamento di tutte quelle situazioni che saranno da sanare e questo ovviamente comporterà per il personale disagi connessi all’ubicazione provvisoria in strutture diverse. Invitiamo i sindacati tutti, oltre a confermare la nostra disponibilità anche domani mattina alla sottoscrizione dell’accordo relativo all’erogazione del fondo 2013 e 2014 – hanno concluso – per complessivi circa 270mila euro (circa 730 euro lordi a dipendente), ad abbassare gli esasperati toni che sembrano più da campagna elettorale (a marzo si vota per il rinnovo delle cariche sindacali) che a tutela dei loro associati”.

ULTIME NEWS