Pubblicato il

De Paolis (Sel):"Approvazione testo unico artigianato è impulso ad economia reale"

CIVITAVECCHIA – “L’approvazione del testo unico sull’Artigianato chiude una stagione complicata per il settore e consentirà l’avvio di nuovi bandi. La votazione unanime del Consiglio regionale è un segnale importante perché valorizza la straordinaria realtà dell’artigianato laziale.” Così Gino De Paolis, capogruppo SEL alla Pisana, a margine dei lavori del Consiglio.

“Una legge che ha il grande merito di semplificare procedimenti ed organismi e,nel solco della linea che abbiamo intrapreso con il Presidente Zingaretti, consentirà un risparmio considerevole per il bilancio regionale attraverso la soppressione delle commissioni provinciali per l’artigianato. Tra le altre semplificazioni adottate anche la comunicazione unica e la diminuzione dei membri della commissione regionale per l’artigianato, che passerà da 13 a 8 membri che parteciperanno gratuitamente.”
“E’ indubbia -afferma De Paolis- la portata innovatrice della legge,  che tra l’altro prevede l’introduzione del “maestro artigiano” per la trasmissione delle conoscenze e degli antichi mestieri per la formazione dei giovani, le botteghe scuola al fine di sviluppare un rapporto tra domanda e offerta di lavoro. Le“Disposizioni per la tutela, la valorizzazione e lo sviluppo dell’artigianato nel Lazio” intervengono, anche attraverso l’istituzione di un fondo ad hoc, per incentivare la  sperimentazione e l’innovazione tecnologica, occupazione e ricambio generazionale ma anche -continua De Paolis-  per acquisto di macchianari, ristrutturazioni e sicurezza dei locali.”
Una buona legge-conclude De Paolis- indispensabile per un settore strategico dell’economia laziale, che da tempo aspettava risposte concrete dalle istituzioni.
 

ULTIME NEWS