Pubblicato il

Rischio allagamenti, convocata la Conferenza di Servizi

LADISPOLI – “Il rischio allagamenti deve essere affrontato in modo complessivo e strutturale”. Con queste parole il sindaco di Ladispoli ha annunciato che mercoledì 18 febbraio alle 10,30 presso la sede comunale in piazza Falcone è stata convocata la Conferenza di Servizi per affrontare il problema della regolamentazione delle acque nella zona di Pizzo del Prete e della larghezza del ponte ferroviario sul Vaccina. Alla Conferenza sono stati invitati  RFI, Ministero della Difesa e Consorzio di Bonifica dell’Agro Romano. “Fermo restando che sul litorale – ha proseguito Paliotta –  si è abbattuta una vera e propria bomba d’acqua, dai sopralluoghi effettuati è emerso che gli allagamenti nella zona Caere Vetus e nelle campagne lungo via Roma in gran parte sono stati causati dalla difficoltà di regimentare le acque piovane di Pizzo del Prete. Nella zona compresa tra l’Aurelia e la Ferrovia, infatti,  interventi sia di privati che di opere pubbliche hanno ostruito molte delle scoline preesistenti. Un ulteriore motivo di allagamenti è stata la parziale ostruzione del ponte posto sotto la linea ferroviaria. Durante l’eccezionale ondata di maltempo del novembre scorso l’acqua era arrivata a trenta centimetri dall’argine di salvaguardia, questa volta invece il deflusso delle acque è stato bloccato da vari tronchi che hanno causato una esondazione in quella zona. Alla luce dei fatti il ponte risulterebbe avere un’ampiezza insufficiente. Durante la Conferenza dei Servizi affronteremo tutte queste problematiche per rendere la nostra città sempre più sicura”.

 

ULTIME NEWS