Pubblicato il

Sgomberate le Carcerette

Sgomberate le Carcerette

Nuovo blitz questa mattina nell'edificio in pieno centro storico

CIVITAVECCHIA – Nuovo blitz questa mattina, attorno alle 7.30, in pieno centro per sgomberare ancora una volta le Carcerette di via Granari, occupate abusivamente da alcune famiglie già da qualche mese. Un intervento programmato da qualche tempo e coordinato dalla magistratura. Sul posto Polizia Locale, agenti del commissariato e Vigili del Fuoco, impegnati per circa due ore nelle operazioni. All’interno della struttura erano presenti anche delle bombole del gas che le famiglie utilizzavano per riscaldare gli ambienti e per cucinare. I vestiti stesi ed il via vai era stato notato da tempo, con i residenti della zona che più volte avevano richiesto un intervento da parte delle forze dell’ordine. E così stamattina è scattato il blitz: all’interno dell’edificio erano presenti 13 persone, 10 delle quali stranieri e due minorenni che saranno seguiti dai Servizi Sociali ed ospitati in qualche struttura idonea. Per l’ennesima volta si è provveduto a murare gli ingressi della struttura, per impedire ulteriori occupazioni abusive, con la palazzina posta sotto sequestro. Rimane il problema del futuro. Ossia cosa il Comune, proprietario dello stabile, voglia fare delle Carcerette, un bene custodito proprio nel cuore della città ma abbandonato. «Diverse volte ci siamo rivolti al Sindaco – hanno commentato dal comitato “Lega X Lazio Civitavecchia” – chiamando in causa forze dell’ordine ed Asl affinché si mettesse fine a questo abuso, chiedendo esplicitamente di inserire in quei locali le famiglie civitavecchiesi con bambini piccoli costretti a dormire in macchina o sotto le tende in precarie condizioni. Ora, murate le entrate di accesso, chiederemo che l’edificio venga ristrutturato e si dia luogo alla consegna di alloggi alle centinaia di famiglie che da decenni occupano la graduatoria per l’assegnazione».

ULTIME NEWS