Pubblicato il

Pd: "Il tempo per studiare è finito, la città deve essere governata"

Pd: "Il tempo per studiare è finito, la città deve essere governata"

CIVITAVECCHIA – Il Partito democratico sale in cattedra e critica l’amministrazione comunale, ribadendo la sua intenzione di continuare a portare avanti un’opposizione costruttiva.
Lo fa con Marco Piendibene: «I grillini hanno preso una piega sbagliata – ha spiegato – tante le emergenza ma nessuna risposta valida.
Ci sono settori che non hanno ancora prodotto una delibera – ha ricordato il capogruppo – l’amministrazione è solo a un decimo delle cose realizzate dalla giunta Tidei».
Dello stesso avviso Rita Stella: «Hanno avouto otto mesi di tempo, ora devono passare ai fatti, perché è con i fatti che si governa una città.
Con la minoranza non vogliono confrontarsi – ha proseguito – sono animanti solo da tanta arroganza e supponenza mentre la città va verso un rapido impoverimento.
Per non parlare poi del fatto che nessuno riesce a reperire fondi – ha aggiunto – il periodi di studio non può più essere accettato, noi continueremo a dare suggerimenti validi ma vogliamo avere dei riscontri».
E poi l’affondo di Pietro Tidei: «Il nostro è un partito unito, come unito è il gruppo consiliare».
L’ex sindaco ha parlato del problema legato all’occupazione, evidenziando la protesta in atto all’aula Pucci: «Questa amministrazione è assente sui problemi di Civitavecchia – ha dichiarato – il Comune sta affondando nei debiti e le questioni urgenti da affrontare sono tante.
Il cimitero, ad esempio, è senza loculi e in condizioni pietose – ha riferito – intanto non risultano progetti sulle opere pubbliche, per non parlare dell’acquedotto i cui sprechi li stanno pagando i cittadini».
Avverte che il 19 febbraio, nel corso di un consiglio aperto sul problema idrico, denuncerà «le inefficienze, gli sprechi e l’incompetenza di questa amministrazione comunale».
«Ritardi inaccettabili su un mercato ancora chiuso – ha fatto sapere – perché si cercano cose che non servono».
Rilevante passaggio sulle municipalizzate: «Sono andato via dal Comune lasciando 9,3 milioni di euro per la soluzione dei problemi di Hcs – ha detto – ora non si riesce neppure a mandare in pensione gente che ne ha diritto».
Il segretario del Pd, Enrico Leopardo, ha comunicato in fine l’intenzione del partito di affrontare periodicamente i temi di interesse pubblico legati alla città.

ULTIME NEWS