Pubblicato il

Al via domenica la rassegna “Teatro del Sorriso”

SANTA MARINELLA. Il progetto, ideato e promosso dal consigliere comunale Andrea Passerini in collaborazione con il suo collega Alessio Marcozzi, ha avuto il prezioso contributo della Fondazione Cariciv 

SANTA MARINELLA. Il progetto, ideato e promosso dal consigliere comunale Andrea Passerini in collaborazione con il suo collega Alessio Marcozzi, ha avuto il prezioso contributo della Fondazione Cariciv 

SANTA MARINELLA – Prenderà il via domenica, a partire dalle 19 presso la Sala Flaminia Odescalchi con lo spettacolo comico Storia de Giulietto, de Marisa e della Mano in Chiesa, la 2^ edizione della rassegna “Teatro del Sorriso” che, anche quest’anno, conferma la tematica della comicità come filo conduttore degli eventi e la volontà di far partecipare i giovani nelle espressioni culturali. Il progetto, ideato e promosso dal consigliere comunale Andrea Passerini in collaborazione con il suo collega Alessio Marcozzi, ha avuto il prezioso contributo della Fondazione Cariciv e si giova dell’organizzazione della cooperativa Stella Polare, della direzione artistica di Enrico Maria Falconi e della collaborazione della cooperativa Ridere per Vivere. “Siamo felici di contribuire a promuovere un progetto che coniuga cultura, divertimento, integrazione e solidarietà – dice l’avvocato Vincenzo Cacciaglia – sottolineo la grande importanza che, dal punto di vista sociale, rivestiranno le attività di coinvolgimento di giovani disabili e la promozione della clownterapia a favore dei piccoli pazienti del Bambin Gesù”. Il Sindaco Roberto Bacheca mette in evidenza come “la nostra amministrazione è impegnata nel rendere le manifestazioni culturali un’occasione di crescita e di partecipazione. Il messaggio che si vuole portare è quello di coniugare i momenti di svago e divertimento con le tante valenze sociali che l’attività teatrale può apportare, specialmente ai più giovani”. Per Andrea Passerini “il progetto avrà una forte connotazione sociale e perseguirà gli obiettivi di potenziare il coinvolgimento dei giovani verso l’arte teatrale, di migliorare i processi di integrazione dei diversamente abili e di sensibilizzare l’opinione pubblica verso un’azione di solidarietà diffusa. Durante gli spettacoli in programma attiveremo una raccolta fondi per offrire la possibilità di continuare il percorso di clownterapia, oggi attivo all’Ospedale Bambin Gesù di Santa Marinella, grazie ai contributi pervenuti da tanti cittadini durante la rassegna teatrale del 2014”. Alessio Marcozzi sottolinea come “gli spettacoli costituiranno un modo per apprezzare le svariate declinazioni della comicità dal vivo, ma anche un importante strumento di aggregazione. Soprattutto durante il periodo invernale, la nostra città è notoriamente più povera di offerta di intrattenimento, i nostri sforzi stanno andando verso una destagionalizzazione delle proposte turistico culturali”. (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS