Pubblicato il

Oleodotto, Montino: “Chieste le analisi della falda e delle acque”

FIUMICINO – Accurate analisi del suolo, della falda e delle acque sino alle foci dei fiumi. E’ quanto il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, ha chiesto ieri, a conclusione della Conferenza dei Servizi convocata dopo il disastro ambientale causato dallo sversamento di cherosene dall’oleodotto Civitavecchia-Fiumicino. “La Conferenza dei Servizi – ha detto Montino – si  è conclusa con il piano di caratterizzazione di Eni, facendo proprie le prescrizioni della Città metropolitana di Roma Capitale, dell’Arpa e del Comune di Fiumicino. In particolare, ho chiesto le analisi del suolo sia in superficie che in profondità e delle acque, non solo di superficie ma anche di falda, nell’area colpita dagli sversamenti e lungo i corsi d’acqua, fino alle due foci dell’Arrone e del Rio Palidoro, per verificare se ci sono eventuali residui inquinanti e realizzare un lavoro di bonifica delle sponde dei corsi d’acqua. Rimaniamo in attesa, una volta formalizzata la firma del verbale, di un cronoprogramma da parte di Eni per l’attuazione degli interventi di bonifica”.

ULTIME NEWS