Pubblicato il

Casa e lavoro: prosegue la protesta al Pincio

Casa e lavoro: prosegue la protesta al Pincio

CIVITAVECCHIA – La protesta entra nel vivo a piazzale Guglielmotti, con tanto di striscioni e manifesti con i quali il Movimento Ottimo Consiglio chiede all’amministrazione comunale di essere ascoltato. Ascoltato per rappresentare i problemi di chi lo ha nominato portavoce: civitavecchiesi senzatetto e borsisti rimasti senza lavoro. Le mancate risposte dell’amministrazione comunale e le emergenze che continuano a moltiplicarsi in città, stanno creando un clima esplosivo, con le forze dell’ordine costrette a piantonare il presidio che intanto va avanti. La Cgil, tirata in ballo dal Movimento Ottimo Consiglio, ha fatto sentire la sua voce: «Civitavecchia è una polveriera sociale in procinto di esplodere» ha dichiarato il segretario Cesare Caiazza. Il sindacato ricorda le principali problematiche legate all’occupazione, dallo sciopero dei dipendenti comunali alla questione Hcs e sot, dalla scandalosa situazione della Privilege Yard ai disagi del lavoro portuale.
«Chiediamo al Sindaco tre cose che possono essere fatte per abbassare il clima della tensione sociale in atto – si legge in una nota – e per dare alcune prime risposte (in attesa di soluzioni più strutturate) rispetto a situazioni di grande disagio e disperazione sociale. Si trovino subito le risorse necessarie (parliamo di cifre non notevoli9 per dare almeno una boccata d’ossigeno in termini di intervento sociale nei confronti dei cosiddetti bisognosi – propone la Cgil – venga convocata una riunione con tutte le organizzazioni sindacali di categoria sotto l’egida del Sindaco, per provare a trovare intese sui fondi accessori, evitando lo sciopero dei lavoratori comunali che trascinerebbe inevitabilmente una conflittualità anche del livello confederale sindacale nei confronti dell’amministrazione e si provveda a convocare subito, come del resto già c’è stato informalmente partecipato di voler fare da parte dell’assessore al Lvoro, una riunione di tutte le organizzazioni sindacali per riprendere il confronto sul risanamento, la riqualificazione e il rilancio delle municipalizzate».

ULTIME NEWS