Pubblicato il

Molacce, i residenti lanciano l'allarme

CIVITAVECCHIA – «Una situazione insostenibile: chiediamo degli interventi urgenti ad una amministrazione che ha fatto della salvaguardia del territorio un motivo forte del proprio programma di Governo». L’appello arriva dal comitato ‘‘Antiche Mole’’, che lancia l’allarme sulle stato di pericolo in cui versa la zona. «Nel novembre del 2009 – hanno spiegato – una frana sulla strada delle Molacce provocò l’intervento urgente dell’Amministrazione con notevole restringimento della carreggiata, il senso unico alternato solo per autoveicoli, escluso qualsiasi mezzo più pesente, il limite di velocità a 10 Km /h e addirittura il divieto di transito veicoli in caso di pioggia.  Il tratto fu messo in sicurezza con rete e paletti di ferro». Questo tipo di provvedimenti, che sarebbero dovuti essere ‘‘temporanei’’, come spesso accade sono rimasti per oltre cinque anni, «con gravi disagi e pericolo per i residenti – ha aggiunto il presidente del comitato Mauro D’Andria – e i numerosi frequentatori della zona. Da allora, Amministrazione dopo Amministrazione, richiesta dopo richiesta, incontro dopo incontro, lettera dopo lettera compreso un esposto alla Procura della Repubblica, niente è cambiato. Ora la situazione è davvero insostenibile: i sei anni trascorsi e le intemperie hanno abbattuto quasi totalmente la rete di protezione. Le erbacce, la terra di riporto, il fango, la palude che si forma durante le piogge rendono la strada un continuo pericolo».

ULTIME NEWS