Pubblicato il

Regime transitorio per il piazzale Cta

CIVITAVECCHIA – “Il 28 febbraio scorso Cta ha riconsegnato le aree del Terminal 1, che aveva in concessione, e del Terminal 2, per il quale esisteva un contratto di locazione. Alla società, in liquidazione, è stato revocato l’articolo 16”. Lo ha chiarito l’Autorità Portuale, intervenendo sulla situazione del piazzale delle auto gestito dalla società controllata dalla piemontese Fratelli Elia e partecipata da Bertani e Gruppo Mercurio. La riconsegna delle aree, a quanto pare, è il risultato della crisi società e dei risultati registrati negli ultimi anni, caratterizzati perdite. Ma il terminal non ha certo chiuso il battenti. Al momento vige un regime transitorio. “Nel T1 – hanno aggiunto dall’Autorità Portuale – è consentita la sosta temporanea alle auto della Cilp, mentre per il T2, per non danneggiare i clienti, prosegue l’operatività del personale Cta. Sette unità sono ancora al lavoro e verranno assorbite dal nuovo concessionario, che non è ancora definito, fino allo svuotamento dei piazzali”. A quanto pare, tra i possibili nuovi concessionari, ci potrebbe essere Automar, importante società dell’automotive partecipata dagli stessi soci di Cta (Elia al 40%, Bertani e Mercurio al 20% ciascuno) ma con l’aggiunta (al 20%) del Gruppo Grimaldi di Napoli.

ULTIME NEWS