Pubblicato il

Giubileo straordinario: occasione da non perdere

Giubileo straordinario: occasione da non perdere

Dall’8 dicembre al 20 novembre 2016 Roma sarà invasa di fedeli. Le prime stime parlano di oltre 25 milioni di persone. Civitavecchia non può farsi trovare impreparata. Serpente: «Un tavolo per affrontare la questione al meglio, per il bene della città e del porto»

CIVITAVECCHIA – Un’occasione da non perdere, anche per la città ed il suo porto. Perché il Giubileo straordinario sulla misericordia fortemente voluto da Papa Bergoglio e che inizierà l’8 dicembre per terminare il 20 novembre 2016 è anche una macchina economica non indifferente. «E questa volta, a differenza del 2000, quando il porto non era quello di oggi – ha spiegato l’ex assessore ed operatore portuale Sergio Serpente – non ci perdoneranno nulla. Occorre farci trovare pronti e questo vuol dire, ad esempio, avere un punto di accoglienza adeguato, il raccordo ferroviario con Fiumicino ed una giusta divisione dei flussi, tra pendolari e turisti». Queste solo alcune delle cose a cui bisogna iniziare a lavorare, «e da subito – ha aggiunto Serpente – attraverso un tavolo per affrontare, con persone serie e competenti, la questione, per il bene della città e del porto». Il Giubileo può essere quindi visto anche come prova di professionalità. Anche perché, dalle primissime stime, si parla di oltre 25 milioni di fedeli pronti a raggiungere Roma. Nel 2000, ai 25 milioni di pellegrini hanno corrisposto 67 milioni di visitatori, con un aumento di turisti di quasi il 25% rispetto all’anno precedente. Sicuramente occorre programmare e non perdere tempo.

ULTIME NEWS