Pubblicato il

Brizi: "Via le utenze elettriche inutili"

CIVITAVECCHIA – «Il Comune di Civitavecchia spende ogni anno circa 3 milioni di euro di energia elettrica. Da un controllo sommario risulterebbero forniture fantasma, forniture a privati e tariffe eccessive». Lo dichiara il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle Daniele Brizi: «È nostra intenzione procedere alla razionalizzazione e per farlo abbiamo chiesto agli attivisti del Movimento 5 Stelle, ossia semplici cittadini che dedicano del proprio tempo libero al servizio della collettività sotto forma di volontariato, di dare una mano – riferisce –  sono partite le prime verifiche e questo lavoro, che verrà fatto sia «su carta» che «sul campo» proseguirà nelle prossime settimane. L’obiettivo – prosegue Brizi – è quello di tagliare le forniture inutili e razionalizzare quelle esistenti: tale opera potrebbe portare ad un risparmio anche di 300-400 mila euro all’anno (stime per ora molto approssimative)».
«Mi piace sottolineare l’importanza della partecipazione attiva alla vita della comunità: questo è uno degli obiettivi del Movimento 5 Stelle ed in questi primi mesi di amministrazione abbiamo visto come quanto la collaborazione con i cittadini propositivi sia fondamentale per lanciare una Civitavecchia che deve uscire dallo stato di arretratezza – conclude il consigliere – non solo economica ma anche di civiltà in cui è piombata negli ultimi anni».

ULTIME NEWS