Pubblicato il

Ex alberghiero immerso nel degrado

LADISPOLI- Ci dormono di notte perché non ci sono più portoni, ci ammassano materassi e altri oggetti danneggiando e creando disagi. «La situazione dell’ex Istituto Alberghiero è la prova tangibile di quello che accade quando gli enti che se ne dovrebbero occupare sono lontani». Così Crescenzo Paliotta, sindaco di Ladispoli, lancia l’allarme sul degrado della struttura non più tollerabile. La richiesta di interventi è avvenuta all’indomani della decisione di incontrarsi nuovamente con l’Ufficio Patrimonio della Città Metropolitana di Roma Capitale per risolvere definitivamente lo stato di abbandono dell’immobile di via Ancona. «Quando fu aperto il nuovo istituto di via Federici ci era stato garantito dall’allora Provincia che l’ex Alberghiero sarebbe entrato a far parte del patrimonio comunale ma a parte questo – ha commentato Paliotta – non possiamo più sopportare la situazione attuale. Già da tempo abbiamo segnalato prima alla Provincia di Roma poi a Città Metropolitana di Roma Capitale di eseguire i lavori di muratura per bloccare tutti gli accessi dell’edificio che di notte, ormai, è diventato luogo di rifugio di sbandati e stranieri. Lo scorso anno, su nostra richiesta, è stato effettuato un sopralluogo interno con la garanzia, da parte dei tecnici della Provincia, di interventi per la messa in sicurezza dei locali. Sono trascorsi molti mesi ma non è accaduto nulla nonostante i continui solleciti».

ULTIME NEWS