Pubblicato il

Pincio: obiettivo sicurezza

CIVITAVECCHIA – Redigere un piano organico che verifichi, su tutto il territorio comunale, l’idoneità degli apparati installati e che evidenzi quali siano gli ambiti territoriali da potenziare con nuovi apparati, nell’ottico di avviare un sistema integrato per il controllo della città. È questo il senso della partecipazione del comune di Civitavecchia all’avviso pubblico della Regione Lazio che eroga finanziamenti per favorire proprio un sistema integrato di sicurezza. L’ufficio Ced, dopo un confronto con la Polizia Locale, ha quindi predisposto ed inviato alla Pisana un progetto da circa 44 mila euro, mirato proprio ad estendere la videosorveglianza soprattutto nei quartieri periferici, in particolare nelle zone di San Liborio, Boccelle e San Gordiano. «Perché – come si legge nella delibera di giunta del 20 scorso – in questi quartieri, negli ultimi anni, si è registrato un notevole aumento del numero di furti perpetrati nelle abitazioni e sebbene le azioni di contrasto messe in campo dalle forze dell’ordine e di Polizia Locale, i residenti sono ormai in preda ad un forte e continuo allarme, con conseguente disagio sociale che rende il livello di sicurezza percepito dalla popolazione come molto basso. Il nostro compito è garantire la sicurezza dei cittadini e contrastare tutti gli episodi di microcriminalità». Il contributo regionale per gli interventi è pari al 90%, con un finanziamento massimo di 40 mila euro, ed il 10% a carico dell’amministrazione proponente.

ULTIME NEWS