Pubblicato il

Anche a Gaeta arrivano le crociere

CIVITAVECCHIA – Novità anche per il porto di Gaeta. Sono infatti iniziati i lavori per il raddoppio della banchina commerciale e soprattutto sono state avviate, due settimane fa, le attività per il dragaggio dei fondali. L’obiettivo è portarli a -12 metri di pescaggio per poter ospitare così le navi da crociera di dimensioni contenute. Questo grazie al primo e più ingente finanziamento del Fondo Infrastrutture da 33 milioni di euro che mai sia stato destinato al porto di Gaeta. “Oltre alle rinfuse – ha spiegato il presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti – abbiamo deciso di sviluppare un nuovo traffico. D’altronde Gaeta insiste in un golfo meraviglioso. E così abbiamo deciso di farla diventare una meta da crociera complementare a Civitavecchia. I lavori sono già iniziati – ha aggiunto Monti – per portare i fondali a 12 metri ed avere a disposizione 500 metri lineari di banchina. Questo nell’ottica di un turismo integrato e complementare”.
E parlando di crociere, il presidente di Molo Vespucci è tornato sul viaggio di qualche giorno fa a Miami in occasione del Seatrade. “Siamo andati con l’assessore al Turismo di Civitavecchia Vincenzo D’Antò – ha aggiunto – perché deve essere ben chiaro che insieme si vince. Oggi occorre creare servizi alle crociere, che passano anche dall’enogastronomia e dalla cultura, settori in cui il nostro territorio non è certo secondo a nessuno. E questo può essere un modo per creare anche nuova occupazione: occupazione possibile se si parte da un sano sviluppo. E questo è il nostro caso”.

ULTIME NEWS