Pubblicato il

Partono nei prossimi giorni i lavori per il parco giochi al Bambin Gesù

Il progetto è realizzato grazie alla Fondazione Cariciv

Il progetto è realizzato grazie alla Fondazione Cariciv

S. MARINELLA – Obiettivo raggiunto. Grazie al grande impegno dei volontari dell’associazione Spirito Libero, che attraverso alcuni eventi sono riusciti a raccogliere qualcosa come 12mila euro per rendere realizzabile il Progetto Area verde che prevede un’area dedicata al gioco e all’attività fisica dei bambini disabili ospiti dell’Ospedale Bambin Gesù, a giorni inizieranno i lavori (che si concluderanno prima dell’estate) per impiantare un parco giochi all’interno del nosocomio pediatrico cittadino. Solo allora si potrà dire che l’enorme impegno sostenuto dai responsabili dell’associazione e dalla Fondazione Cariciv ha portato un grande beneficio per i bambini che frequentano il Bambin Gesù. L’area del parco giochi si estenderà su una superficie di 108 metri quadrati e sarà allestita con ponti, scivoli, binocoli, tubi, bandiere e megafoni. Il mare, il tema del parco. Al centro, un vivace vascello incantato, nel quale tutte le ciurme dei bambini potranno divertirsi e fare amicizia, proprio in prossimità delle onde che lambiscono le spiagge di Santa Marinella. Tutta l’area sarà rivestita con una pavimentazione antitrauma. Ogni spazio è stato pensato per il divertimento e la sicurezza dei piccoli pazienti ricoverati e dei bimbi di passaggio in ospedale, disabili e normodotati, per rispondere al concetto di inclusività proprio delle aree ludiche. Del resto, il presidio di Santa Marinella è il più grande centro di riabilitazione pediatrica del centro-sud Italia, che vanta un’eccellenza a livello internazionale per la gestione dei casi ad alta complessità, la valutazione dei deficit motori del bambino e lo sviluppo di tecnologie avanzate. Per questo motivo verranno organizzate, all’interno del parco giochi, attività pedagogiche e terapeutiche volte alla riabilitazione dei piccoli pazienti dell’ospedale. A questo fine, il parco sarà dotato di pedane e pannelli sensoriali, grazie alle quali il bambino sarà in grado di sviluppare la capacità di orientarsi, di percepire le forme, i colori e le relazioni spaziali. (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS