Pubblicato il

Acquedotto I Terzi, l’amministrazione scrive ad Acea Ato2

CERVETERI. Il sindaco Pascucci sollecita i lavori

CERVETERI. Il sindaco Pascucci sollecita i lavori

CERVETERI – L’amministrazione comunale di Cerveteri ha inviato una lettera formale ad Acea Ato2 per sollecitare la realizzazione degli interventi sull’acquedotto necessari a rifornire la frazione de I Terzi di acqua potabile. I Terzi, infatti, è l’unica area del territorio di Cerveteri in cui l’acqua, trasportata dall’acquedotto di proprietà dell’Arsial, non è potabile a causa di una concentrazione di elementi chimici, in particolare l’arsenico, più alta dei parametri previsti dalla normativa. Un problema che invece non si presenta nel resto del territorio, servito da altri acquedotti. In occasione degli incontri pubblici con i cittadini, la giunta del sindaco Pascucci si è impegnata ad affrontare la questione per giungere ad una soluzione definitiva del problema. Dallo scorso marzo sono stati installati due serbatoi di acqua potabile e un impianto di dearsenificazione pubblico a disposizione gratuita dei residenti. «Una prima soluzione, ma certo non quella definitiva – dice Pascucci – La realizzazione di un nuovo acquedotto a I Terzi è una priorità assoluta. È inammissibile che in una frazione dove abitano oltre 150 famiglie, in cui ci sono una scuola che ogni mattina accoglie 105 bambini e un impianto sportivo utilizzato da diverse associazioni, non ci sia a tutt’oggi un acquedotto che porti acqua potabile e sicura come nel resto della città».

ULTIME NEWS