Pubblicato il

Diffamazione: Moscherini a giudizio

Diffamazione: Moscherini a giudizio

Sotto accusa delle dichiarazioni risalenti al 2010 e pronunciate nel corso di una conferenza stampa nei confronti dell’allora deputato Pietro Tidei. Il processo inizierà il 4 febbraio 2016

CIVITAVECCHIA – Questa volta è toccato a Giovanni Moscherni. L’ex sindaco, infatti, è stato rinviato a giudizio per diffamazione nei confronti di Pietro Tidei.
I fatti risalgono al 2010 e fanno riferimento a delle accuse pronunciate da Moscherini nel corso di una conferenza stampa e riportate poi su alcuni quotidiani.
In sostanza l’ex primo cittadino della coalizione delle cosiddette Larghe Intese aveva denunciato alcune situazioni rifuardanti appalti, relazioni con la famiglia Tidei, riferimenti alle Colline dell’Argento e non solo. Una serie di dichiarazioni che lo stesso ex parlamentare del Pd, suo storico avversario, ha considerato lesive e diffamatorie, tanto da presentare una querela contro lo stesso Moscherini.
L’iter è durato un po’ di anni e ieri si è arrivati all’udienza preliminare, già rinviata nei mesi scorsi.
Dopo le discussioni del legale di Moscherini Pierluigi Bianchini e del pubblico Ministero Valentina Zavatto che ha chiesto il rinvio a giudizio per Moscherini, con Tidei che attraverso il suo legale Ernesto Tedesco si è costituito parte civile, il giudice Chiara Gallo ha deciso di accogliere la richiesta della Procura e di rinviare a giudizio l’ex sindaco Moscherini, che deve quindi rispondere di diffamazione.
Il processo inizierà il 4 febbraio prossimo. In sede di dibattimento le parti andranno a dimostrare le proprie tesi ed il giudice deciderà se l’imputato dovrà essere considerato colpevole o meno del reato contestatogli.

ULTIME NEWS