Pubblicato il

Tidei: "Necessario andare fino in fondo"

Tidei: "Necessario andare fino in fondo"

L'ex sindaco commenta in rinvio a giudizio per diffamazione dopo la querela presentata dal presidente dell'Autorità Portuale Pasqualino Monti

CIVITAVECCHIA – “Apprendo dalla stampa, pur senza aver ricevuto alcuna notifica, di essere stato rinviato a giudizio per diffamazione sulla base di una denuncia presentata dal presidente dell’Autorità portuale. Ho piena fiducia nella giustizia e proprio in sede di dibattimento porterò a conoscenza dei magistrati non le mie opinioni ma le relazioni del Mef, gli atti pubblicati sul sito dell’Autorità portuale e tanti altri documenti di cui sono in possesso che confermano pienamente quanto da me affermato nella trasmissione televisiva di cui parlano i giornali”. È il commento dell’avvocato Pietro Tidei, l’ex sindaco che a gennaio dovrà comparire davanti al giudice per rispondere di diffamazione aggravata.  “È ora di squarciare il velo di omertà che negli anni è diventato sempre più spesso intorno alla gestione dell’Autorità portuale – ha aggiunto – che continuo ad affermare essere clientelare e poco trasparente: basta leggere i nomi presenti nella relazione del Mef e nei documenti pubblicati dalla stessa Autorità portuale per capire che la parentopoli di Ama non è nulla rispetto a quella dell’Autorità portuale così come è evidente che le forniture e i lavori del porto vengono svolti spesso dagli stessi soggetti e che questi sono affidati nella stragrande maggioranza dei casi con affidamento diretto senza gara pubblica”. Tidei ha sottolineato infine che “sarà il magistrato a valutare se l’aggettivo clientelare non si addice a colui che ha distribuito in due anni 150 incarichi di collaborazione a parenti dei dipendenti dell’ente, a figli di coloro – ha aggiunto – che avrebbero dovuto esercitare una funzione di controllo e a parenti di politici e sindacalisti che operano nel porto. Non mi lascio certo spaventare da una querela che mi darà anzi l’occasione per dimostrare anche ai magistrati quanto affermato da tempo. In questa storia è necessario andare fino in fondo: finalmente la città saprà”.

ULTIME NEWS